Archivio dell'autore: tmvazquez

Onde di calma

Onde di calma rianimano lo spirito, in una vibrazione che si esprime a sottovoce, usurpando i propri sensi per accordarsi con quelli della natura, in una esperienza esclusiva ed eloquente. Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, pensiero | 12 commenti

Tu… Anima mia

Tu… Anima mia Rapita nello specchio dei tuoi occhi respiro il tuo respiro. E vivo ……(*) L’essenza colta nell’Essere immune pervade e ti contemplo Universo Trilce Marsh Vázquez. (*) Saffo.

Pubblicato in poesia, post guidato | 15 commenti

Io nel pensier mi fingo

Io nel pensier mi fingo (*) l’ideale che in continua ascesa irraggiungibile è ai calcoli che la coscienza rielabora su di sé e si sposta in ulteriori interpretazioni cambiano l’esistenza vissuta in una perfezione già sentita la consapevolezza che non … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 14 commenti

Sciolta nella purezza

Sciolta nella purezza informe scorre trasparente perenne allegoria (c) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 26 commenti

La notte di primavera è finita

La notte di primavera è finita. Sui ciliegi sorge l’alba (*) Un abito color pastello veste il cielo luminoso Levita candido mosso dal vento il bel giorno (c) Trilce Marsh Vázquez. (*) Matsuo Basho.

Pubblicato in poesia, post guidato | 12 commenti

Lettere

Spazio dove smarrirsi dopo piangere lacrime di lettere una cascata pensieri

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 12 commenti

All’amore non si resiste

All’amore non si resiste (*), all’influenza che concentra emanazioni di una promessa inconclusa; continua a rinnovarsi illimitata. (*) All’amore non si resiste…” tratto dalla poesia All’amore non si resiste di Alda Merini.

Pubblicato in pensiero, post guidato | 12 commenti

Non esiste vascello veloce come un libro

Non esiste vascello veloce come un libro(*) per farsi rapire l’anima dai deliri dell’esistenza. Il viaggio è una costante ricerca che attraversa le apparenze, per raggiungere l’inimmaginabile, un insieme premonitorio tra ricordo e presente, dove raffigurare il proprio essere in … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero, post guidato | 14 commenti

Soffice manto

Soffice manto cielo il tocco sensazione dipinto soave una carezza

Pubblicato in click interpretativo, post guidato | 11 commenti

Il Silenzio

La Notte ama il silenzio delle stelle così come l’Alba quel silenzio sottile che accarezza senza mai toccare dei raggi di Sole invernali (c) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 9 commenti

In

Tra Cielo e Terra l’abbracci con gli occhi e con le braccia(*) nell’intimità la verità resta dentro al di là dell’oltre e di ciò che è fondamentale invariabile indeterminato (c) Trilce Marsh Vázquez. (*) Charles Baudelaire “L’uomo e il mare”. … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 19 commenti

Due cerchi di luce

Due cerchi di luce dipingono le nuance della notte come un lume acceso nelle latebre dell’intimità un pensiero (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 12 commenti

Venerdì

Cosa avevi di speciale, venerdì eppure ti aspettavo con ansia disperata come un pensiero che insiste con ricorrenza Pensiero, dove hai le radici? (*) perché sono confusa quando ormai è tutto chiaro nelle rovine non è rimasto in piedi nessun … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 9 commenti

Il nulla alle mie spalle

Il nulla alle mie spalle, il vuoto dietro* fredde trasparenze fantasmi dell’abbandono che dopo la morte della rinascita sogna ancora unita alla nostalgia le stesse mancanze di tutta una vita riempiendo un’immagine mai conformata del tutto perché continua a rinunciare, … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 10 commenti

L’albero della ragione

L’albero della ragione ha spento la luce per sognare ad occhi socchiusi (C) Trilce Marsh Vázquez.  

Pubblicato in click interpretativo, pensiero | 7 commenti

Vibrazione

Vibro tra le onde come il suono: musica delineando sinuoso ruscello (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, collaborazione fotografia e poesia, Le Petit Onze | 9 commenti

La luce che m’illumina

La luce che m’illumina è un’artificiale stella dipinta di cielo bagna la mia ombra tra sinuose sagome di onde non muore mai al tramonto l’orizzonte aurora venera un’insondabile promessa (C) Trilce Marsh Vázquez.  

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 13 commenti

Sulle vie

Sulle vie del tuo ambizioso canto impallidisco a nobili tremori figli emissari di un’intimità autorevole (C) Trilce Marsh Vazquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 11 commenti

Spettrale spettatore

Spettrale spettatore inconsapevole della sua inconsistenza appare senza comparire e nessuno nota la sua presenza (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 4 commenti

Nel mistero sospeso

Nel mistero sospeso del sogno due anime in segreto si confondono volare per liberarsi senza rinunciare al fiore del segreto (C) Trilce Marsh Vázquez.    

Pubblicato in poesia, post guidato | 10 commenti

Splendi nel buio

Splendi nel buio facendoti strada nell’ombra porta intima ancora ignota (C) Trilce Marsh Vázquez.      

Pubblicato in poesia | 13 commenti

Germogliano siringhe

Germogliano siringhe sollevano ferite fioriscono nel verde silenzio rossi petali galleggiano solenni nel vento (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in poesia | 8 commenti

Lo sguardo

  Lo sguardo velato dal segreto dal basso non riesce a visionare il cielo (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 6 commenti

Pandora

Scatenare l’inferno con speranza arrivare fino in fondo alla verità (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in Le Petit Onze, post guidato | 10 commenti

Guardo

Guardo con fede la mia rinuncia a tutti per restare in totale solitudine senza illudermi Guardo verso l’Alto non cerco di trovare le risposte sono dentro di me (C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicato in click interpretativo, poesia | 9 commenti