Archivio dell'autore: rinaldoambrosia

Tramonto

Nelle sere d’autunno all’imbrunire tutto è quiete. Mi abbandono alla splendida luce del tramonto. Non c’è pensiero una lieve mestizia un’ingannevole assenza un afflato di melanconia.   fotografia dell’autore   Annunci

Pubblicato in poesia | 2 commenti

La tazza di caffè

Potrei partire da quel foglio che illustra un esercizio del metodo Strasberg, ovverosia l’esercizio “The cup of coffee”, la tazza di caffè. Occorre riempire una tazza di caffè o altra bevanda e esplorare ogni aspetto sensoriale della tazza, dettagliatamente per … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero | 8 commenti

E all’improvviso accadde

Ci sono giornate grigie, dove il cielo plumbeo ricalca il grigiore interiore. Stati d’animo negativi appesantiscono le ore e non c’è verso di variare questo stato di cose. Eppure, sfogliando qualche pagina di un libro o vecchie fotografie si crea … Continua a leggere

Pubblicato in Un momento indimenticabile, un momento da ricordare | 4 commenti

Luna piena

Voi foste vicina alla notte nel sogno più completo della luna piena. Immagine del web

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Nifee colorate

Era quel sapore di spazi intessuti di nifee colorate che mi coglieva improvviso nel rimirare le ore della notte. Insofferenza dei miei istanti. C’era tutta la nostalgia di futuro di voci dopo il temporale a dissipare ombre di collane perdute … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Anime

Corrono, rincorrono e parlano… parlano del prima e del poi ad ammazzare il tempo voci in attesa che rimbalzano su pareti assenti. Brusii che sovrastano teste e spalle su visi assorti suoni che calano come pioggerellina estiva. Anime quiete e … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 4 commenti

Lo fui

Lo fui nelle serene sere d’estate a comparare stelle e fiordalisi. Lo fui nei frangenti più bui della mia storia. Lo fui nelle pagine strappate ai giorni quando anche il vento di primavera tace. Lo fui felice nel giardino dei … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 4 commenti

Tanka

Nei tuoi occhi  neri un lampo sulle labbra i nostri corpi mentre lontano si alza gracidio delle rane immagine del web

Pubblicato in metrica giapponese | Contrassegnato | 7 commenti

Notturno

lei – Li vedi quei due? lui – Certo che li vedo. lei – Cosa staranno pensando ora? lui – Lo sai benissimo a cosa pensano… lei – Già, perché noi lo sappiamo, vero? lui – Certo. lei – Ma … Continua a leggere

Pubblicato in mini racconto | 5 commenti

Tanka

Giace l’anima abbandono del corpo fuoco passione e notte oscura nido dei miei giorni. elaborazione grafica dell’autore

Pubblicato in metrica giapponese | 5 commenti

Coincidenze

Durante un mio recente ricovero ospedaliero mi è successo un fatto veramente singolare, e come tutte le cose che mi colpiscono o che mi emozionano cerco di trasformarle in scrittura.  A volte succedono fatti strani nella vita. Senti un rombo in … Continua a leggere

Pubblicato in curiosità | 5 commenti

Dove la notte non appare

Ti parlerò dei miei versi stemperati delle solitarie sere a rimirare il cielo di questo mio corpo che tradisce. Della necessità di perdermi nelle parole camminando nell’arsura del giorno dove la notte non appare sul deserto dei miei perché. Ti … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Specchio d’acqua

Nell’immensità dello specchio d’acqua tuffo le mie emozioni a rincorrere impavidi sogni che bussano alla porta. E’ giorno nell’affondo del pensiero. E’ calura e silenzio nel riflesso della montagna. Scivolo sui sassi, costellazione minerale dei miei giorni a camminare sul … Continua a leggere

Pubblicato in click interpretativo | 5 commenti

Negli anfratti del respiro

Corpo e cenere è già filo di poesia nell’intrusione del gesto all’affondo del ferro pantografato lungo gli angoli del respiro. Sale il pensiero nella notte stanca del gettito delle ore nel balbuziente tempo dell’infinito mosaico dei minuti sparsi. immagine del … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Autunno

E resterai lì nei vuoti della pagina e i colori che l’autunno dona. Tra cieli marezzati di nubi e l’abbandono delle foglie lungo i sentieri dei boschi. Trafitto dal dardeggiare del sole nello spegnersi del giorno. immagine del web

Pubblicato in poesia | 6 commenti

Dove sei

È un percorso la tua assenza. Orme lontane dov’è quel bambino o padre. Dove sei tu dove sono le tue ore i tuoi giorni. Vago la nebbia del bisogno nella atroce assenza. Istanti Ricordi lontani Quel bimbo ora uomo cammina … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 7 commenti

Stemperate emozioni

Nell’unità corsiva degli spazi assenti sale lento l’afflato di remote stagioni. Tenui rintocchi di stemperate emozioni nell’anelito della vita. immagine del web

Pubblicato in poesia | 7 commenti

Camminando in montagna (prima parte)

C’era la montagna che risplendeva, lucente ovunque. Poi quella baita – l’ultima prima del sentiero che portava alla miniera -, raggruppata con altre piccole case a formare un accenno di borgata. La luce del mattino batteva su quelle pietre facendole … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 3 commenti

Camminando in montagna (seconda parte)

C’era quel passo che riportava su di una targa la seguente scritta: Su questo colle transitò il 20 Giugno 1857 il grande poeta Tolstoy. “…partiti alle sei da Gressoney saliti fino ad una cappella… aria pura e rarefatta suoni chiari … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 4 commenti

Nella giostra della vita

Fermo il ricordo sui tuoi passi. E’ nella chiosa dei giorni che appare l’affanno dell’ora. Sprazzi di  primavere di giocondi sorrisi. Vorrei parlarti dei miei pensieri delle ore che tardano a venire timidi passi nel giardino dei tuoi sogni. Indimenticabili istanti che … Continua a leggere

Pubblicato in Un momento indimenticabile, un momento da ricordare | 3 commenti

L’ombra dei tuoi giorni

Sono spazi nudi della tua lucida assenza immersi nella polvere delle ore. Sovrasta il pensiero nel silenzio dell’orto – muto e solingo. Già riverbero di ricordi dove il tuo sorriso dissipava le ombre del giorno. immagine del web

Pubblicato in poesia | 3 commenti

La poesia è un fragile giunco

La poesia è tenue bambagia che accoglie il soffio dei sospiri. Un fragile giunco che ondeggia al vento. “L’animo di un poeta è un solitario grido di verità” che vagheggia nel buio. É nebbia del pensiero che gli sussurra panorami lontani, … Continua a leggere

Pubblicato in post guidato, racconto | 6 commenti

Marinella

Vivere un giorno solo come le rose nell’istante di una sposa. Questa di Marinella è la rosa che un vento di primavera trasformò in stella. Di tutte le cose lei è la più bella e il re senza corona amò … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 6 commenti

Attimi

È come quando chiudi la porta e lasci uscire il pensiero. Rotola via su un fascio di immagini lucide, istantanee di anni lontani. Il pensiero è mordace, inganna il tempo. L’attimo di ieri è vivido nel ricordo come quello di … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero | 7 commenti

Evanescenti sogni

E siamo ancora qui a camminare sulle sporadiche creste del pensiero e computare giorni e notti tra valli chiare e scure lungo il respiro del tempo. Perduti tra labirinti virtuali ed evanescenti sogni. immagine del web

Pubblicato in poesia | 5 commenti