Archivio dell'autore: rinaldoambrosia

Marinella

Vivere un giorno solo come le rose nell’istante di una sposa. Questa di Marinella è la rosa che un vento di primavera trasformò in stella. Di tutte le cose lei è la più bella e il re senza corona amò … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 6 commenti

Attimi

È come quando chiudi la porta e lasci uscire il pensiero. Rotola via su un fascio di immagini lucide, istantanee di anni lontani. Il pensiero è mordace, inganna il tempo. L’attimo di ieri è vivido nel ricordo come quello di … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero | 7 commenti

Evanescenti sogni

E siamo ancora qui a camminare sulle sporadiche creste del pensiero e computare giorni e notti tra valli chiare e scure lungo il respiro del tempo. Perduti tra labirinti virtuali ed evanescenti sogni. immagine del web

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Nel tuo mondo

Dammi solo un minuto per correre sui tuoi pensieri un istante che si fa gesto lungo la dorsale del tuo sorriso. Dammi solo un minuto per cancellare la notte e allontanare le ombre scure. Un minuto per entrare nel tuo … Continua a leggere

Pubblicato in poesia, post guidato | 6 commenti

Macchia

Hanschen schiacciò, con una pacca sul collo, la zanzara. Lui odiava la zanzare. Era l’estate del ’44 e un presidio della Wehrmacht si era attestato in località Saretto, nella Val Maira. Requisita la casa all’inizio del paese, un gruppo del … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 7 commenti

In viaggio

È un raccogliere i capelli con un pettine dai denti smussati, con una gravita che induce al sonno, in un lento arrendersi al tempo. C’è nella dimensione del viaggio, un cullarsi all’abbandono del movimento del vagone, ai rumori prodotti dalla … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero | 5 commenti

Frammento

Mi colpiscono sempre le tue parole un guizzo di gioia a ravvivare il cielo della notte. Brilla una stella più luminosa delle altre. E’ il tuo sorriso al mondo. Immagine del web

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Conversazioni casuali

Si è levato un leggero Ponentino, stanotte devo uscire in barca… Un uomo magro, dal vestito dimesso, parla ad una donna seduta di fronte a lui. Tra loro, un caffè e una sigaretta alzano un sottile filo di fumo. I … Continua a leggere

Pubblicato in racconto | 6 commenti

Nel mare dei ricordi

L’onda corre trascinata da una bava di vento, osservi il mare che respira placido, mentre tu cammini sull’onda un suono lontano. È una canzone dei tuoi giorni. La voce di Paul dei quattro Fab Four “Blackbird singin in the dead … Continua a leggere

Pubblicato in pensiero | 6 commenti

Verrà il tempo del ritorno

E’ nell’anfratto del giorno nel rincorrere un gioco a premi scaduto che abbandono i biglietti della lotteria e penso a te. Mi rinfranca il sorriso che fugge dalle tue labbra e sale lento tra di noi. Un solfeggio acuto tra … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Vita

Sfogli le pagine del tuo passato carezzi le gemme del tuo futuro ma è nelle solitudini certe l’approdo della tua vita.

Pubblicato in pensiero | 5 commenti

Frammento di un istante

Il nastro d’asfalto corre, la striscia bianca che delimita le corsie è una fettuccia che ondeggia al vento. Raccolto nell’abitacolo dell’auto il mio pensiero si stacca dal corpo, vuole respirare praterie immense, aria di libertà. Il viso di mio padre … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 4 commenti

Nel labirinto dei pensieri

Nel labirinto dei pensieri è ciò che resta del debutto comparativo della tua immaginazione che fugge nel timido balbettio dei ricordi. Spingi il tuo passo lungo rivi quieti dove alto batte il sole ma è nel labirinto dei pensieri che … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

I ricordi come ali

E poi mi dirai dei tuoi passi perduti dei giorni trascorsi incurante della luce sul soffio delle tue parole sussurrate nella grande assenza del giorno. E mi dirai del battito delle ore dove l’attesa si fa più cruda e i … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Mare

Seduto, raccolto in me stesso, osservo lo spazio. Guardo il panorama attorno a me e lo scorrere del tempo. C’è in questo istante un frammento di massima sospensione, una pausa dell’essere, lasciare che il mondo scorra… La dimensione della vacanza … Continua a leggere

Pubblicato in mini racconto | 4 commenti

Nel muto conteggio delle parole

C’è un lento ripetersi nell’affanno del giorno una trasgressione del tempo mentre scivola via il pensiero lavato dall’insorgere dell’istante. È il muto conteggio delle parole che si perde nell’alveolo delle ore. Batte forte il pensiero trascinando le sue reti nel ricordo … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 6 commenti

Nell’innocenza del gesto

È nell’innocenza del gesto che il pensiero ritorna torce e ritorce i giorni quieti. L’ombra nera sovrasta i miei passi e costeggia il mio sentiero. Riuscirò al fine a raggiungere il traguardo privo dall’assillo aspro di quella cappa scura che … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 3 commenti

Il tempo scorre

Non so di questi spazi chiusi che avvolgono i miei momenti. Non so che per vivere occorre respirare a fondo. Che le stelle tornano a brillare mentre il tuo sorriso si spegne nella notte. Non so perché il tempo scorre … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 5 commenti

La zanzara

Pungi e ripungi nel risucchio del tuo labbro inferiore e ronzi, ronzi… danzando nel calore del mio corpo ti abbatterò schiacciandoti così nell’innocenza della notte. immagine del web  

Pubblicato in poesia | 5 commenti

Aspettami

Aspettami tra le trame più dure della vita sul binario che traccia la malattia nel solco dei nostri giorni passati. Aspettami tra le falangi della notte lungo un sogno inquieto confusa tra le tue scapole. Aspettami nella lontananza dei nostri … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 3 commenti

Una parentesi rosa

Era un tuffo in un momento rosa occorreva un istante di pausa sulla soglia un lieve sospiro, uno stacco l’arrendersi agli assilli del presente. E allora accadeva che in punta di piedi le strofe fluivano da sole inanellando versi mentre … Continua a leggere

Pubblicato in poesia | 3 commenti

Sull’altopiano di Giza (quinta ed ultima parte)

Gli scavi nella necropoli di Deir el-Medina erano stati coronati dal successo. Era stata riportata alla luce la tomba di Pashedu, un artigiano e artista dell’era di Ramses II (XIX dinastia, XIII secolo a.C.). Pashed o Pashedu, il cui nome … Continua a leggere

Pubblicato in Iniziativa estiva 2017 | 5 commenti

Sull’altopiano di Giza (quarta parte)

Venezia li accolse come una cortigiana vezzosa, tutta sfavillante di broccati e oro. Camminavano privi di meta tra campi, calli e fondamenta. Scansando la folla assiepata di turisti. “ Vieni, che ti porto a vedere un piccolo gioiello” – e … Continua a leggere

Pubblicato in Iniziativa estiva 2017, racconto | 4 commenti

Sull’altopiano di Giza (terza parte)

“E così hai chiesto il divorzio dopo due anni che eravate sposati?”- disse Luigi, mentre con la mano scostava una ciocca di capelli che era scivolata sul viso di Anna. “Sì. Non si andava d’accordo…” “ E ora?” – le … Continua a leggere

Pubblicato in Iniziativa estiva 2017, racconto | 3 commenti

Sull’altopiano di Giza (seconda parte)

Erano trascorsi due anni dal giorno del matrimonio dell’amico di Luigi. Due lunghi anni ricchi di eventi. Luigi si trovava a Cambridge a tenere un corso presso il King’s College relativo al restauro dei materiali cartacei. Una docenza nata per … Continua a leggere

Pubblicato in Iniziativa estiva 2017, racconto | 5 commenti