Bagheria

Bagheria

Continuo il mio lungo viaggio e mi fermo a Bagheria, detta anche “città delle ville”, dopo Palermo è il comune più popoloso della città metropolitana. Il territorio comunale si affaccia sulla costa tirrenica nel tratto sud-est del golfo di Palermo e comprende la frazione marinara di Aspra.
Il nome avrebbe origine nel punico bayharia, cioè «zona che discende verso il mare». Un’altra ipotesi meno plausibile, invece, deriverebbe dall’arabo bāb al-gerib «porta del vento».
Le ville sono quasi tutte del XVIII secolo, lo stile è barocco. Non tutte visitabili e molte in stato di abbandono, rappresentarono un tempo le più pregiate residenze estive dell’aristocrazia palermitana.
Cantori di Bagheria
Sono i discendenti degli ultimi veri carrettieri ed interpretano “i canzuna a la carrittera”, cioè i canti della tradizione etnica dei carrettieri siciliani. I testi evocano sempre i classici temi delle canzoni romantiche; attraverso splendide metafore, i cantori parlano di amore, tradimenti, separazione e duro lavoro.

Da ricordare Bagheria è il romanzo più autobiografico di Dacia Maraini, che abile conversatrice, ci racconta nelle pagine di questo libro di colori, odori, suoni e profumi …

Romanzo di Dacia Maraini


Da notificare I fantasmi della villa dei Mostri di Bagheria: leggende e curiosità sul principe Francesco
Ciascuno è libero di credere a ciò che più gli aggrada, ma ecco tre ipotesi sull’esistenza del fantasma del VII Principe di Palagonia Francesco Ferdinando Gravina e Alliata. l’impronta burlona del principe è rimasta in ogni angolo. “Il negromante” veniva chiamato per le sue famose statue grottesche in pietra tufacea d’Aspra, delle cui 200 iniziali ne sono sopravvissute soltanto 62.
Egli le fece installare come una sorta di guardiani e sul loro aspetto inquietante sorsero tante leggende.

Villa Palagonia, in Sicilia, è una villa appartenente al principe omonimo ma le credenze relative ai mostri scolpiti sull’antico viale che doveva fare da ingresso alla Villa, sono numerose. Veri mostri o solo leggende?

Ancora
scherzi fantasmi mostri leggende
Francesco Ferdinando Gravina
nelle stanze
aleggia

Pubblicità

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in curiosità, Iniziativa estiva 2022, Le Petit Onze. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Bagheria

  1. Ehipenny ha detto:

    Ci sono passata ma non ho potuto dedicarle tanto tempo, non sapevo invece delle storie dei mostri 😀

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...