Scivolare via

Sunset fishing Images, Stock Photos & Vectors | Shutterstock

Scivolare via per andare in un lontano posto 

per regalare un sogno al sole

lasciando fuori dall’inconscio la paura

l’annaspo in un mare tempestoso

per tessere una tela nel giardino della vita.

Un filo che unisce, che s’annoda 

al fianco, s’attorciglia, si raggomitola,

s’uncina formando una catena umana

nell’aggroviglio d’un mondo ferito.

Scivolare via dal fango deturpante,

che s’insinua furtivamente nelle membra

e intingere i colori con la forza l’amore,

l’amore per la vita cancellando la penombra.

Un rosso filo circonda il mondo

mentre nell’oblio la mano accarezza

un viso martoriato dal destino,

un viso sofferente e stanco

tra la folta barba, il suo soffrire

Scivolare via da una infinita storia,

il ricamo d’una esistenza non può svanire,

non puo’ relegarsi in una buia stanza

vuol finire quella tela con lo sguardo felice

in quel luogo di mezzo, 

nell’azzurro che tutto colora.

 (Tutti i diritti riservati, anche parziali, in base alla legge 22.4.1941 n.633)

Incipit:- Il dolore è ancora più dolore se tace ( Giovanni Pascoli)

Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Scivolare via

  1. jalesh ha detto:

    Stupenda ispirazione tratta dai versi di Giovanni Pascoli espressa con bellissimi versi complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. Rosemary3 ha detto:

    Splendida ispirazione dei versi di Giovanni Pascoli…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...