Alfred Hitchcook

Biografia di Alfred Hitchcock

Regista

grandissimo da me molto

amato per tutti

i suoi

film

Uno più bello dell’ altro. Penso di averne visti una bella quantità. Mi mancano quelli muti. Era un amante del teatro, dove le infinite storie rappresentate stimolarono la sua immaginazione. ( Paura in palcoscenico, Sipario strappato ) Le letture che prediligeva erano quelle di Edgard Allan Poe, Flaubert, Chesterton. Un ” maestro del brivido” capace di entrare con uno sguardo indagatore in situazioni, avvenimenti dove talvolta c’era anche spazio per battute argute e brillanti. Suspense, ma anche quindi commedia. Cary Grant nel film ” Caccia al ladro ” è un esempio eclatante. Tutti i suoi film li ricordo a memoria. Troppi da elencare. Due li voglio però ricordare

NODO ALLA GOLA

Visualizza immagine di origine

Film innovativo dal punto di vista stilistico con ben 11 piani sequenza di dieci minuti ciascuno Con James Stewart, Farley Granger, John Dall

FRENZY

Visualizza immagine di origine

Film ambientato a Londra e presentato al Festival di Cannes nel 1972. Attori non molto conosciuti in America ma attori teatrali noti al pubblico londinese . Un film che mi ha sempre appassionato e che pur conoscendone la storia rivedrei ancora come il precedente citato. Impossibile ignorare poi l’ eleganza di una grande Grace Kelly in ” Caccia al ladro ” e con Ray Milland nel film ” Il delitto perfetto ” .

Qui però mi fermo perchè continuerei all’ infinito. Buona domenica a tutti

La vostra Isabella

Informazioni su tachimio

Buongiorno a tutti. Sono Isabella l'autrice di ''Miscellanea- Visioni e palpiti del cuore-pensieri nascosti sotto forma di parole''.Sono una donna di 59 anni, sposata dal 1975 con due figli grandi: Chiara,ballerina professionista di danza contemporanea dedita oggi all'insegnamento , sposata, e Andrea, laureato in economia vicino a diventare dottore commercialista a tutti gli effetti. Mio marito ingegnere è oggi tranquillamente(si fa per dire) in pensione.Ho detto ''si fa per dire'' visto gli impegni che si è creato per non rimanere sempre a casa(vedi amici ect.) Insomma una bella famiglia con a carico anche un gatto un pò vecchiotto e ora con qualche problemino di salute.Ho scritto questo libro senza sapere di essere ''portatrice sana'' di parole che sono uscite così, per caso, ma che una volta fuori, non ho potuto più controllare. Ora spero che qualcuno di voi possa essere interessato alla sua lettura.Posso solo dire che mia figlia con la sua vita di artista, ha senz'altro influenzato un pò la mia nel farmi apprezzare, attraverso la danza, l'arte e in generale il ''bello'' che si trova in ogni forma espressiva(retaggio anche della mia cultura classica).Con questo spero siate in tanti a leggere il libro.A presto Isabella
Questa voce è stata pubblicata in Fantasie Interpretative, Le Petit Onze. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Alfred Hitchcook

  1. jalesh ha detto:

    Buona domenica anche a te. Ottima interpretazione di questa fantasia su Alfred Hitchcook Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. Rosemary3 ha detto:

    Buon pomeriggio domenicale… Anche questa un’iottima interpretazione…
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...