Vorrei entrare nella tua mente

Non so

se mai

ti ritroverò.

Vorrei

che la realtà

fosse meno amara.

Sei distante,

teneramente malato

di memorie infantili

resti assorto,

lontano,

sognando la nebbia

e l’ umido delle sere d’ aprile.

Sembri abitare

un’ eremo irraggiungibile.

Se ti porgo

quella stella alpina

che hai tenuto pressata

tra le pagine

di un libro,

nessun ricordo

torna

alla tua mente.

Quel salire ripido,

per coglierla,

nulla.

E quel diamante

dal fulgore infinito

che mi regalasti ,

è per te ormai,

senza significato

alcuno.

Il tramonto

della nostra favola

d’ amore,

mi fa soffrire

indicibilmente.

Sai,

stanotte ho sognato

un angelo.

Risplendeva

di una luce

particolare.

Si avvicinava a te

regalandoti

nuova memoria.

Peccato fosse solo

un sogno,

un atroce inganno

Isabella Scotti gennaio 2022

testo : copyright legge 22 aprile 1941 n° 633

“Teneramente malato di memorie infantili
sogno la nebbia e l’umido delle sere d’aprile.”

Sergej Esenin

Carissimi ho scritto questa poesia ispirata dai versi di Esenin abbinandoli alle parole in neretto che vedete nella poesia e che sono state date nel gruppo facebook di cui già vi ho parlato e di cui faccio parte, Rinascimento poetico. Volevo vedere se ero capace di far nascere una poesia incastrando i versi di Esenin e le parole ” regalate ” ( così le sottolineano nel gruppo ) Spero che l’ esperimento sia di vostro gradimento. Un abbraccio circolare e grazie a tutti.

La vostra Isabella

Informazioni su tachimio

Buongiorno a tutti. Sono Isabella l'autrice di ''Miscellanea- Visioni e palpiti del cuore-pensieri nascosti sotto forma di parole''.Sono una donna di 59 anni, sposata dal 1975 con due figli grandi: Chiara,ballerina professionista di danza contemporanea dedita oggi all'insegnamento , sposata, e Andrea, laureato in economia vicino a diventare dottore commercialista a tutti gli effetti. Mio marito ingegnere è oggi tranquillamente(si fa per dire) in pensione.Ho detto ''si fa per dire'' visto gli impegni che si è creato per non rimanere sempre a casa(vedi amici ect.) Insomma una bella famiglia con a carico anche un gatto un pò vecchiotto e ora con qualche problemino di salute.Ho scritto questo libro senza sapere di essere ''portatrice sana'' di parole che sono uscite così, per caso, ma che una volta fuori, non ho potuto più controllare. Ora spero che qualcuno di voi possa essere interessato alla sua lettura.Posso solo dire che mia figlia con la sua vita di artista, ha senz'altro influenzato un pò la mia nel farmi apprezzare, attraverso la danza, l'arte e in generale il ''bello'' che si trova in ogni forma espressiva(retaggio anche della mia cultura classica).Con questo spero siate in tanti a leggere il libro.A presto Isabella
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Vorrei entrare nella tua mente

  1. jalesh ha detto:

    Non posso dire che il tuo esperimento non sia riuscito perchè non sarei equa, ma così facendo diciamo che le idee si potrebbero confondere con questo tuo pot pourri tra il mio tema e il tema del gruppo di facebok. Gradirei che si seguisse la mia linea ne LaNostraCommedia. Cmq bravissima complimenti

    "Mi piace"

    • tachimio ha detto:

      In realtà ho fatto tutto per correttezza seguendo il tuo consiglio dell’ altra volta. Comunque ad essere sincera nemmeno a me piace mescolare le cose. Qui l’ ho fatto semplicemente per evidenziare un mio sghiribizzo. Ma non voglio sovrapporre assolutamente facebook alla Nc che rimane per me piattaforma prioritaria. Grazie. Un abbraccio e buona giornata. Isabella

      Piace a 1 persona

      • jalesh ha detto:

        Buongiorno Isabella effettivamente hai scritto da dove prendevi le altre parole “regalate”, come ti avevo consigliato, ma questi miscugli e meglio non farli se non ti dispiace. Padronissima di farli sul tuo blog personale. Scusami ma la penso in questo modo. Buona giornata ❤

        "Mi piace"

      • tachimio ha detto:

        Figurati comunque non volevo creare scompiglio credimi. Scusami se sono sembrata presuntuosa . Non volevo esserlo assolutamente. A me scrivere, quando capita , viene di getto. Come in questo caso mi sono seduta e ho scritto incastrando le parole. E poi vi ho voluto far partecipi del mio lavoro. Ho scritto anche una dedica ad Arianna con le stesse parole, ma non la pubblicherò. Ho pubblicato questa solo per lo spunto che mi ha dato Esenin. Non voglio fare miscugli di nessun tipo. Per me la Nc è casa. Un abbraccio

        Piace a 1 persona

      • jalesh ha detto:

        Ok perfetto ❤

        "Mi piace"

  2. Rosemary3 ha detto:

    Bellissimi versi, Isabella! ❤
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...