La voce dell’autunno

È giunto l’autunno.

Il rumore dei suoi passi è nel fruscio delle foglie che resistono al vento e nel silenzio di quelle cadute, nel frullio d’ali degli stormi, nel tintinnare dei vetri all’arrivo della prima pioggia.

E mi sovviene il ricordo dell’estate, ove in ogni suono c’era una promessa di gioia.

Ora non resta che ascoltare l’oscura melodia del vento, per cogliere il senso di questo tempo che scorre via senza lasciarmi vivere.

Questa voce è stata pubblicata in pensiero. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La voce dell’autunno

  1. jalesh ha detto:

    Sempre bravissimo con una sensibilità fuori dal comune. Complimenti Nero sei bravissimo bisous ❤

    Piace a 1 persona

  2. mondidascoprire ha detto:

    l’estate tornerà presto….bello , ciao

    Piace a 1 persona

  3. Rosemary3 ha detto:

    La melodìa del vento nel fluire del tèmpo che scorre via ineluttabile, portando con sé, nell’incedere dell’autunno, i rumori e i suoni di un’estate ormai finita…
    Un incanto, leggerti…
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...