Eduardo De Filippo

Eduardo De Filippo storia

Eduardo De Filippo nacque a Napoli il 24 Maggio 1900 come figlio na­tu­ra­le dell’attore e commediografo Eduardo Scarpetta e della sarta tea­tra­le Luisa De Filippo.

I fratelli furono riconosciuti come figli dalla madre di cui assunsero il cognome De Filippo. Eduardo Scarpetta era sposato con Rosa De Filippo, da cui ebbe tre figli.

Dalla relazione extra-coniugale con Luisa De Filippo nacquero Titina, Peppino e Eduardo. Eduardo crebbe nell’ambiente teatrale napoletano insieme ai fratelli. Titina, la mag­gio­re, aveva già agli inizi degli anni 1910 un suo posto nella compagnia di Vin­cen­zo Scarpetta (uno dei figli legittimi di Scarpetta).

Nel 1920 scrisse la sua prima commedia vera e propria “Farmacia di turno”,Dal 1931 finalmente il sogno dei tre fratelli d’arte di recitare assieme in una compagnia tutta loro, il “Teatro Umoristico i De Filippo”, diventò realtà. Fu decisivo in tal senso l’incontro con Luigi Pirandello, che ebbe come conseguenze una grande inter­pre­ta­zio­ne dell’opera “Il berretto a sonagli” (1936), la messa in scena di “Liolà” e la scrittura insieme a Pirandello della commedia “L’abito nuovo”.

Nel 1945, insieme alla sorella fondò la compagnia “Il teatro di Eduardo“. Non vi è dubbio che l’opera di Edu­ar­do De Filippo sia sta­ta decisiva affinché il “teatro dialettale” fosse finalmente accettato dai cri­tici come un “teatro d’arte”. Tra le opere più significative di questo periodo meritano una citazione particolare
“Napoli milionaria” (1945), “Questi fan­tas­mi” e Filumena Marturano”  (entrambi del 1946), “Mia fa­mi­glia” (1953), “Bene mio e core mio” (1956), “De Pretore Vincenzo” (1957), “Sabato, do­me­nica e lunedì” (19
59) scritto apposta per l’attrice Pupella Maggio.

Nel corso della sua vita Eduardo di Filippo ricevette numerosissime ono­ri­fi­cen­ze.

Tra l’altro l’Ambrogino d’oro e la cittadinanza onoraria di Milano, la citta­dinanza onoraria di Velletri con una strada intitolata all’artista e la citta­di­nan­za onoraria di Mola di Bari.

Nel 1973 ottenne il Premio Feltrinelli dell’Acca­de­mia Nazionale dei Lincei di Roma.

Sempre nel 1973 fu nominato Cavaliere di Gran Croce Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Per i suoi meriti artistici e culturali fu nominato nel 1981 Senatore a vita dall’allora pre­si­den­te della Repubblica Sandro Pertini.

Il palcoscenico è la nostra vita

ogni giorno dobbiamo

imparare un copione

e durante le scene

recitare la parte migliore.

© Egyzia72 L.633/1941 diritti d’autore riservati.

Informazioni su Egyzia72

Lascio parlare il cuore e con esso annoto emozioni...
Questa voce è stata pubblicata in aforisma, Iniziativa Estiva 2021. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Eduardo De Filippo

  1. jalesh ha detto:

    Altro personaggio importante per la commedia napoletana. Ma sei stata bravissima in questa iniziativa estiva. Complimenti ❤

    Piace a 1 persona

  2. Egyzia72 ha detto:

    Grazie mille Jane ❤ mi fa molto piacere 🥰

    Piace a 1 persona

  3. tachimio ha detto:

    Davvero un piacere leggere tutte le notizie sparse dei tuoi post. Brava Egyzia. Un sorriso. Isabella

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...