Certosa di San Martino

Certosa di San Martino a Napoli: cosa vedere, orari e come arrivare

La sua costruzione risale al 1325 per volere del Re Carlo D’Angiò ma della struttura di quei tempi resta ben poco: la Certosa come la conosciamo oggi si deve in prevalenza all’Architetto Cosimo Fanzago che nei primi decenni del Seicento lavorò alla veste barocca che da allora contraddistingue l’intero complesso. Furono tanti gli architetti che si susseguirono nella realizzazione della Certosa di San Martino, tra questi spicca anche il nome di Tino di Camaino, artefice del Duomo di Pisa.

Il cuore della Certosa è naturalmente la Chiesa, uno degli esempi più prestigiosi della pittura e della scultura napoletana del Seicento/Settecento. Impossibile restare indifferenti di fronte alla bellezza della navata unica con le cappelle ricoperte da incredibili tarsie marmoree, un colpo d’occhio davvero unico.

Alla pari di quella che era la struttura originaria del Trecento, la volta cattura subito l’attenzione per il tripudio di luce dorata conferitagli dai dipinti realizzati Giovanni Lanfranco che raccontano l’Ascensione di Cristo. L’altare maggiore che non fu mai completato, venne realizzato in legno dorato e dipinto come se fosse marmo. Per ragioni di conservazione dell’immenso patrimonio artistico custodito nella Chiesa della Certosa di San Martino, oggi questi ambienti non sono visitabili per intero, ma la vista di cui si gode affacciandosi semplicemente al di là delle protezioni è qualcosa di meravigliosamente unico.

Chiesa della Certosa di San Martino di Napoli

E’ uno stile trionfale

quando tra lo stravagante

e il teatrale si presentano

sculture e architetture

audaci affreschi grandiosi

d’epoca in un armonioso

contesto barocco.

© Egyzia72 L.633/1941 diritti d’autore riservati.

Informazioni su Egyzia72

Lascio parlare il cuore e con esso annoto emozioni...
Questa voce è stata pubblicata in aforisma, Iniziativa Estiva 2021. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Certosa di San Martino

  1. jalesh ha detto:

    Un classico esempio dello stile Barocco si erge la Certosa di San Martino, un vero e proprio patrimonio artistico. Interessanti notizie e bell’aforisma appropriato. Complimenti bravissima

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...