Perugia, 33° itinerario

Dolci, Cioccolato, Perugina, Baci

Altra regione: Umbria

In questo articolo vorrei soffermarmi sulla storia del famoso Bacio Perugina. Nasce dall’idea di Luisa Spagnoli che crea questo cioccolatino con all’interno cioccolato gianduia, granella di nocciole e una nocciola intera, il tutto ricoperto da cioccolato fondente. All’inizio doveva chiamarsi “cazzotto” per la forma che ricordava un pugno chiuso, poi, l’amministratore Giovanni Buitoni, ha un’intuizione formidabile cambiando il nome in Bacio. La svolta avviene con Federico Seneca, pubblicitario, che, ispirandosi al Bacio di Hayez, ne modifica rimodernizzandoli, i tratti e i colori rendendo l’immagine romantica, sensuale, senza tempo nè spazio. I bigliettini inseriti all’interno dell’involucro argenteo iniziarono a comparire dagli anni ’30, copiando i messaggi nascosti nei cioccolatini che la Spagnoli mandava segretamente a Buitoni..leggenda o verità?

Stefania Spaziani

Pubblicità

Informazioni su yourborderline

lavorare fa male alla salute
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa Estiva 2021. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Perugia, 33° itinerario

  1. jalesh ha detto:

    Che bontà il bacio Perugino ed affascinante la storia della nascita di questo cioccolatino. Splendida la citttà di Perugia. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...