BASSANO del GRAPPA ( seconda parte )

La Chiesa di San Francesco è di antica origine ed è stata più volte trasformata. La struttura attuale risale alla prima metà del Quattrocento. Nell’ interno la recuperata semplicità primitiva mette in risalto il bellissimo Crocifisso del Guariento ( 1338 – 1370 ) e i resti degli affreschi trecenteschi.

VISITARE CHIESA DI SAN FRANCESCO

vitourism.it

La chiesa fu costruita con dedica alla Vergine Maria tra il  1158  e il  1183, quando a  Bassano del Grappa governava la famiglia degli Ezzelini. Secondo un’antica tradizione fu voluta da Ezzelino II il Balbo, reduce dalla Terrasanta, a soddisfazione di un voto.

Come tante chiese dell’epoca fu costruita alle porte della città,  per accogliere i pellegrini che giungevano dopo lunghi viaggi, faticosi e pericolosi. Tra il 1287 e il 1292 fu ceduta ai Frati Minori Conventuali che la dedicarono a San Francesco.

L’edificio è in  stile romanico-gotico  a croce latina; la facciata ha struttura a capanna con un agile protiro ad archi a tutto sesto risalente al  1306.

Notizie dal sito vitourism.it

Sul lato destro della chiesa si apre il convento che ospita il Museo Civico , che comprende varie sezioni: una archeologica con reperti protovillanoviani ( sec. X – IX a.C ) e vari bronzetti greci, vasi a figure rosse e un grande salone con opere del Canova ( 1757 – 1822 ). In un’ altra sala vi sono invece stampe e disegni del Bernini, dello Spagnoletto, di Durer e Rembrandt. La Pinacoteca raggruppa opere del Vivarini ( XV sec. ), e dei Tiepolo ( XVIII sec. )Infine la Biblioteca dove sono raccolti quasi 50.000 tra incunaboli e manoscritti.

Sempre sulla piazza della Libertà si affaccia il Palazzo del Municipio, eretto a partire dal 1404 con la bella loggia su di un lato, mentre al lato opposto vi sono l’ orologio e un affresco attribuito a Jacopo da Bassano.

Lungo la via, verso il fiume, troviamo il Palazzo Michieli – Bonato con facciata affrescata sempre da Jacopo da Bassano , il Monte di Pietà , bellissimo edificio adorno di stemmi del XV sec. e infine, su di una stradina laterale, il Palazzo Sturm, che si apre con una loggia e bei giardini, sul Brenta, dove ha sede il Museo della Ceramica , con preziose collezioni di ceramiche bassanesi dal Medioevo all’ epoca contemporanea.

Palazzo Sturm, dal cui belvedere si può godere di un’impareggiabile panorama sul fiume Brenta e sul Ponte degli Alpini, fu donato al Comune di Bassano dal barone Giovanni Battista Sturm von Hirschfeld nel 1943. La preziosa dimora nell’antica contrà Cornorotto fu voluta e commissionata da Vincenzo Ferrari, importante industriale e commerciate di sete, edificata verso la metà del XVIII secolo. L’edificio si presenta in tutta la sua elegante imponenza, con oltre settanta stanze distribuite su sette livelli progettati dall’architetto Daniello Bernardi. Le decorazioni pittoriche all’interno del palazzo, eseguite dal pittore veronese Giorgio Anselmi nel 1760 circa, denotano un gusto che richiama la maniera dei cosiddetti trionfi barocchi romano-bolognesi. I soggetti scelti, prevalentemente mitologici e allegorici, alludono alle imprese commerciali ed economiche nella manifattura della famiglia Ferrari. 
Già di proprietà della famiglia Vanzo-Mercante, nel corso dell’Ottocento il palazzo ha subito alcuni ampliamenti e modifiche architettoniche, come la sopraelevazione del corpo di fabbrica, il raccordo del nuovo tetto con il coronamento della loggia-belvedere originariamente aperta su tre lati.

Da http://www.museibassano.it/sedi/palazzo-sturm

Visualizza immagine di origine
Visualizza immagine di origine

Palazzo Sturm culturaveneto.it

Nella prima foto Palazzo Sturm visto dal versante dove si affaccia sul Brenta e qui sopra l’ entrata

Subito dopo ecco in tutta la sua bellezza il celebre Ponte Coperto detto Ponte degli Alpini, tutto in legno recentemente ristrutturato sempre seguendo la struttura proposta e disegnata dal Palladio.

Per tradizione quando si attraversa questo ponte è usanza darsi un ” bacino ” ricordando la celebre canzoncina, che penso tutti voi conoscerete…

Continua…

Informazioni su tachimio

Buongiorno a tutti. Sono Isabella l'autrice di ''Miscellanea- Visioni e palpiti del cuore-pensieri nascosti sotto forma di parole''.Sono una donna di 59 anni, sposata dal 1975 con due figli grandi: Chiara,ballerina professionista di danza contemporanea dedita oggi all'insegnamento , sposata, e Andrea, laureato in economia vicino a diventare dottore commercialista a tutti gli effetti. Mio marito ingegnere è oggi tranquillamente(si fa per dire) in pensione.Ho detto ''si fa per dire'' visto gli impegni che si è creato per non rimanere sempre a casa(vedi amici ect.) Insomma una bella famiglia con a carico anche un gatto un pò vecchiotto e ora con qualche problemino di salute.Ho scritto questo libro senza sapere di essere ''portatrice sana'' di parole che sono uscite così, per caso, ma che una volta fuori, non ho potuto più controllare. Ora spero che qualcuno di voi possa essere interessato alla sua lettura.Posso solo dire che mia figlia con la sua vita di artista, ha senz'altro influenzato un pò la mia nel farmi apprezzare, attraverso la danza, l'arte e in generale il ''bello'' che si trova in ogni forma espressiva(retaggio anche della mia cultura classica).Con questo spero siate in tanti a leggere il libro.A presto Isabella
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa Estiva 2021. Contrassegna il permalink.

2 risposte a BASSANO del GRAPPA ( seconda parte )

  1. jalesh ha detto:

    Accuratissima descrizione dei luoghi dei monumenti e quant’altro su Bassano del Grappa. Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Descrizione totale e perfetta di Bassano, non hai tralasciato niente. Bravissima, complimenti ❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...