Dozza e i suoi murales

murales di Dozza risalgono al 1960, data della prima edizione della Biennale del Muro Dipinto. La rassegna ha luogo nel mese di settembre degli anni dispari e, col tempo, è riuscita a trasformare Dozza in una galleria d’arte a cielo aperto. A Dozza dunque, per venire a contatto con l’arte, non è necessario  attraversare corridoi e stanze chiuse. L’arte qui è fusa con il paesaggio urbano e ne diventa un’essenza, una sfumatura. Le pitture murali raccontano storie, antiche e contemporanee e permettono di rimanere fuori all’aria aperta.

dozza murales

Il famoso francobollo!

dozza murales

La prima è andare in cerca di Via Sant’Anastasio. Posta quasi all’entrata del borgo è chiamata “la passeggiata degli artisti” e vi permetterà di sedervi su panchine ombrose ammirando gli splendidi dintorni e le vedute sui celebri colli bolognesi.

Image

Passeggiare

per l’antico borgo

tra muri dipinti

di splendidi

colori

 

@ Orofiorentino50

Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa Estiva 2021, Le Petit Onze. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Dozza e i suoi murales

  1. jalesh ha detto:

    Molto interessanti queste notizie su Dozza e i suoi murales. Complimenti anche per il Petit Onze appropriato complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. Ehipenny ha detto:

    È così vicino a dove abito io eppure non sapevo della sua esistenza, che bel posto!

    "Mi piace"

  3. tinamannelli ha detto:

    Un borgo stupendo anche grazie ai suoi murales. Bellissimo Petit Onze, bravissima. Complimenti ❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...