Teatro di San Carlo a Napoli

Il Teatro San Carlo di Napoli

Il Teatro di San Carlo di Napoli fu costruito nel 1737 su volontà del Re Carlo III di Borbone, e fu inaugurato 41 anni prima della Scala di Milano e 55 anni prima della Fenice di Venezia, motivo per cui rappresenta oggi il più antico teatro d’opera in Europa e tra i più capienti in Italia.

Re Carlo III desiderava valorizzare la città con un teatro che rappresentasse concretamente il potere regio e affidò il progetto all’architetto Giovanni Antonio Medrano, Colonnello Brigadiere spagnolo di stanza a Napoli, e ad Angelo Carasale, già direttore del San Bartolomeo. Il teatro fu costruito in soli otto mesi, ad un costo complessivo di 75 mila ducati.

Il Teatro di San Carlo è dalla sua nascita fulcro dell’opera lirica e del balletto classico in Italia e in Europa in grado di richiamare illustri personalità di fama internazionale, tra cui Paganini, Bellini, Bach, Händel, Mozart.

Tra i direttori e musicisti celebri che si esibirono in questo teatro lirico artisti del calibro di Gioachino Rossini, Gateano Donizetti, Giuseppe Verdi, che composero per il San Carlo tantissime opere.

Lo splendido Teatro di San Carlo vanta la prima pianta a ferro di cavallo, modello del classico teatro all’italiana. Da allora, su questo modello, furono costruiti i successivi teatri d’Italia e d’Europa, come il teatro di corte della reggia di Caserta ispirò altri celebri teatri italiani come il Teatro alla Scala di Milano.

I colori dominanti all’interno della sala sono il rosso fuoco e l’oro. Sul palco reale, uno dei più belli e sontuosi d’Europa, è situato lo stemma sabaudo voluto dai Savoia dopo l’unità d’Italia, in sostituzione del preesistente stemma del Regno delle Due Sicilie che, invece, fu ripristinato sotto l’arco di proscenio.

 La notte del 12 febbraio 1816, il teatro venne devastato da un terribile incendio. Le cause di tale sciagura vennero fatte risalire al fuoco di una lanterna lasciata accesa durante le prove di uno spettacolo. La combustione fu di considerevole portata visto che distrusse tutti gli interni del teatro e lasciò intatte solo le mura perimetrali. La gente, allertata dalle fiamme, accorse nel vano tentativo di spegnere il rogo a causa del quale venne mobilitato anche l’esercito.

Ferdinando I formò una commissione atta alla sovrintendenza dei lavori di ricostruzione che vennero ultimati con una rapidità ed un’efficienza sbalorditive grazie anche alla sapiente guida dello stesso Nicolini. A meno di un anno esatto di distanza.

Il teatro è il luogo

dove ognuno

mette sul palcoscenico

la propria bravura

e le proprie emozioni.

© Egyzia72 L.633/1941 diritti d’autore riservati.

Informazioni su Egyzia72

Lascio parlare il cuore e con esso annoto emozioni...
Questa voce è stata pubblicata in aforisma, Iniziativa Estiva 2021. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Teatro di San Carlo a Napoli

  1. jalesh ha detto:

    Interessantissime notizie sul bellissimo Teatro di San Carlo a Napoli e stupendi versi appropriati. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...