Pensieri sparsi in versi

Come scrivere un libro per bambini

Le tue parole mi trascinano sempre
Via dalla nebbia del mio nero cielo
Donandomi il giusto raggio di luce


Tanka


mina il mio cuore
un’emozione forte
per l’eternità
senza dimenticare
un fiore ti porterò

Jalesh

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in metrica giapponese, poesia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Pensieri sparsi in versi

  1. Rosemary3 ha detto:

    Splendidi versi e tanka pregni di malinconia…
    Ros

    Piace a 1 persona

  2. tinamannelli ha detto:

    Bellissimi versi e tanka velati di malinconia toccano il cuore. Bravissima, complimenti ❤

    Piace a 1 persona

  3. mondidascoprire ha detto:

    Bellissimi versi Jane ❤️❤️

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...