Nebbia rivelatrice

Prendete l’incipit “…. ““Sogno la nebbia e l’umido delle sere d’aprile.”.…” tratto dalle Confessioni di un teppista di Sergej Esenin

“Sogno la nebbia e l’umido delle sere d’aprile”

che ti entrano dentro

inebriandoti di quel profumo indicibile

che ti riporta a tempi e luoghi sconosciuti

che ti fa sognare spazi lontani

che ti fa credere di vedere immagini reali.

Tutto sfumato

per rendere l’irreale apparentemente vero e tangibile

Nebbia rivelatrice, ma dove sta il vero?

Stefania Spaziani

Pubblicità

Informazioni su yourborderline

lavorare fa male alla salute
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nebbia rivelatrice

  1. jalesh ha detto:

    Ottimo inserimento delle’incipiti di Sergej Esenin brillantemente accomunato ai tuoi bellissimi versi appropriati. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...