I sassi della quarantena

 © ANSA

Nel comune di Cattolica, provincia di Rimini, è nata l’iniziativa dei ‘sassi della quarantena’ dipinti dai bambini e allineati lungo le strade. L’idea è venuta ad un’ex insegnante di scuola dell’infanzia, che giorni fa ha lasciato fuori dalla propria abitazione delle pietre con un invito: costruire una lunga fila di sassi “che si danno la mano” e decorati dai bambini per dire “siamo tutti uniti anche se non possiamo stare vicini”.

Iniziativa nata l’anno scorso. Un simpatico e accattivante modo di unirsi nella difficoltà.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Lungo la strada, in periodo di quarantena, i bimbi lasciavano sassi colorati.
Un foglio recita: “In tempi di virus, che leva i colori, aiutaci a colorare i passi. Passante, lascia anche tu il tuo sasso…”
 
Da Facebook
 

Orofiorentino50

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in curiosità. Contrassegna il permalink.

3 risposte a I sassi della quarantena

  1. jalesh ha detto:

    Simpaticissima idea la fantasia dei bambini è immensa.

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Bellissima idea, i bambini hanno ancora tanta fantasia ❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...