Le bimbe rapite

La missione di Medici Senza Frontiere in Congo. Intervista allo staff.

Madre Teresa, cinquantanni ben portati malgrado la vita faticosa che conduceva. Era nella missione di padre Cataldo ormai da dieci anni e si intendevano con uno sguardo. Madre Teresa insegnava alle ragazze a leggere, scrivere a far di conto. Erano tutte piccole, le più grandi avevano appena quindici anni. La missione andava avanti abbastanza bene, gli aiuti arrivavano ogni mese e grazie a Dio non avevano mai avuto visite poco gradite. La Missione era soltanto a 200 km da Kinshasa la capitale del Congo. Quella mattina l’aria era ferma, gli stessi animali si erano rintanati, Madre Teresa portò le ragazze in chiesa per pregare e dire il rosario. Un vento gelido e fetido di zolfo passò sulla missione, padre Cataldo ferito cadde a terra e Madre Teresa venne colpita col calcio del fucile ebbe il tempo di vedere portare via le bambine e poi svenne. Quando riaprì gli occhi aveva la testa che sembrava spaccarsi in due, erano intanto accorsi gli abitanti del vicino villaggio che cercarono di dare una mano. Padre Cataldo non era messo bene il medico era andato a Kinshasa per prendere medicinali, garze e altri presidi medici per curare ferite. Madre Teresa era angosciata per padre Cataldo e per le bimbe che erano state portate via da uomini armati fino ai denti e certamente non buoni, lei sapeva che anche se erano delle bambine le avrebbero violentate comunque e poi magari uccise. Pregava in continuazione, Dopo due giorni rientrò il medico ed ebbe un gran da fare per salvare padre Cataldo, e cercava di calmare e rassicurare Madre Teresa. Passarono otto giorni e delle bambine non si sapeva nulla, ma la preghiera di tutti fece il miracolo: un vecchio del villaggio le riportò tutte alla missione, non avevano subito nessuna violenza. Il buon Dio aveva parlato a quei cuori duri che si erano addolciti. Madre Teresa era felice anche perchè padre Cataldo migliorava ogni giorno di più.
La preghiera e la fede sono i veri protagonisti di questa storia fra fantasia e realtà
Ma.Vi

Mini racconto a piacere ( Non riproponete già testi postati su laNostraCommediajalesh e Lanostracommediajalesh2

Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Le bimbe rapite

  1. jalesh ha detto:

    Un bel mini racconto all’insegna della Fede e della Preghiera. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...