La cuoca del Duca

Varcando la soglia di quell’immane castello, Susan si sentiva emozionata, mai avrebbe pensato di diventare una cuoca per un Duca. Era partita da Londra agitata, con la paura di non essere abbastanza all’altezza per quel compito, la stressava. Le si accosta un maggiordomo, lei gli dice che è la cuoca che aveva risposto all’annuncio e che il Duca la voleva vedere per una prova. La fece attendere in un salotto che era più grande di casa sua, dopo pochi minuti si presenta uno splendido uomo in forma perfetta. Jeans, camicia e un gilè, sembrava un qualsiasi londinese, sorridendo le chiede se aveva viaggiato bene attraverso la Scozia e se aveva fame. Susan ringrazia ma decide di ritirarsi nella sua camera, promettendo che al mattino si sarebbe messa subito all’opera. Il giorno dopo di buon mattino arriva in cucina, la governante le dice “Il duca vuole caffè nero, un pezzo di torta e del succo di pompelmo”. Susan ispeziona la cucina e si mette e  a preparare, la cameriera di ritorno dalla sala da pranzo l’avverte che il Duca aveva trovato buono il caffè e che per pranzo la lasciava libera di fare il menù. A mezzogiorno in punto aveva già preparato il pranzo: agnello alle erbe, con contorno di patate al forno e un budino di mele con panna. La solita cameriera ritorna  in cucina e l’avvisa che il Duca le vuole parlare, intimidita Susan si ritrova al suo cospetto. “I miei complimenti Miss, era tutto buono e non eccessivo come piace a me. E’ assunta, posso chiamarla Susan?”. Da quel momento, tranne alcune richieste, si sente libera di cucinare quello che voleva, impara anche ricette scozzesi, avendo saputo che il Duca era ghiotto di quel tipo di cucina. Passano i mesi ora è contenta di quel lavoro, ha tutti i sabati liberi, allora esce per visitare il luogo. Uno di questi sabati, il Duca la trova sotto un albero vicino al castello, addormentata con un libro aperto. Delicatamente le fa una carezza e lei si sveglia, si osservano, “Stavo cercando proprio una ragazza come te, tranquilla che ama questa solitudine e brava nel cucinare”. Le si avvicina e le da un bacio. Da quel giorno Susan è di nuovo agitata ma poche settimane dopo, mentre cucinava un fagiano, lui entra “Cara Susan, ti ho osservato tanto  e sono arrivato alla conclusione di essermi innamorato di te” Apre una scatoletta dove un anello con rubino splende, “Vuoi diventare mia moglie, ho chiesto a mio padre se potevo sposare una ragazza non nobile. E lui mi ha risposto che bastava fosse nobile nel cuore” Così Susan, cuoca di londra diventò Duchessa, la vita è proprio strana.

oddonemarina – immagine Castello scozzese acquarello/Pinterest

Mini racconto

Informazioni su oddonemarina

Amo la poesia, amo il cielo e l'aria. Mi piace leggere. E amo le fotografie perché lasciano una traccia di vita che scorre.
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

4 risposte a La cuoca del Duca

  1. jalesh ha detto:

    Un bellissimo mini racconto rosa che in questo momento fa bene al cuore. Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Magnifico mini racconto, semplice e pieno di fantasia con un finale prezioso : lieto fine. Bravissima, complimenti di cuore ❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...