La chiave che si muove…

Scendo piano la scala, ho sentito un rumore. Non ho acceso la luce, ho preso la torcia ma conosco bene come muovermi nel buio : sono cieca. Credo che dalle finestre filtri qualche raggio di luna, che non mi può aiutare. Quello che mi guida è il tintinnio che viene dall’ingresso. Non so se ho paura oppure se è la curiosità a farmi continuare a scendere. Il rumore metallico sembra quasi un giocattolo che dondola. Un Clic, Clac alternato, che per un po’ smette per poi riprendere. Non odo passi, nessun ansare…solo il mio cuore che pulsa come un tamburo. Sono sola, chi mi potrebbe difendere?. Non vedo ma ho l’udito finissimo: finalmente capisco.
Pelù, il gatto…saltella per raggiungere la chiave attaccata alla porta, si diverte un mondo a farla dondolare.
Mi avvicino e lui con un Miao vispo vispo mi si strofina contro le gambe. Brutto discolo è questa l’ora di giocare, è notte fonda! Lo prendo in braccio e mi sento protetta. Si mette subito a far le fusa…come a dire: tranquilla, non è successo niente!

@ orofiorentino50

Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

2 risposte a La chiave che si muove…

  1. jalesh ha detto:

    Suspense positiva. Ah!! questi gatti !!! Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. oddonemarina ha detto:

    dolcissimo racconto con un po’ di giallo in mezzo brava brava

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...