Il Castello di Mikhajlovskij

Nella parte meridionale dei Giardini d’Estate si erige una delle più enigmatiche costruzioni della città, il Castello di Mikhajl (o Mikhajlovskij, come è chiamato dai russi) detto anche Castello degli Ingegneri. Leggiadro ed opportuno il suo insieme durante i giorni estivi, il castello pare mutare all’arrivo delle prime nubi per assumere un aspetto altezzoso e superbo, posto all’angolo tra due canali quasi ad osservare lo spazioso ambiente circostante. La storia del castello, dove studiò anche F. Dostoevskij, è intrisa di magia e letteratura, come del resto anche la vita e la morte del suo proprietario, l’imperatore russo Paolo I, tragicamente ucciso proprio tra le mura dello stesso palazzo. Basti pensare che alla fine del XVIII secolo a San Pietroburgo si sentiva udire una profezia che prevedeva la morte precoce dell’imperatore Paolo e che la vita dell’imperatore sarebbe durata tanti anni quanti sono le lettere nel cartello di benvenuto che si trovava all’entrata del palazzo. Questa profezia si avverò perché le lettere di quella famosa scritta, tragicamente, coincisero con il numero di anni che lo Zar ebbe al momento della sua morte. Ora la scritta è scomparsa, ma nel terreno a ridosso dell’entrata si conservano i segni della puntellatura di questi segni mistici. A San Pietroburgo si narra che, durante le notti, per il palazzo passeggi l’ombra dell’imperatore con una candela accesa in mano e negli antri dell’edificio scricchioli il parquet e le porte sbattano anche in totale assenza di vento e a finestre chiuse. E che, gli attuali abitanti del castello – i collaboratori del museo russo – sospendano gli affari in corso e si rivolgano alla parte da dove provengono i rumori sussurrando: “Buonanotte, sua altezza”.
Ma.Vi


Silenzioso
si aggira nel castello
il real fantasma
in mano
candela
Ma.Vi

Leggende e storia della Russia

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in Le Petit Onze, post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il Castello di Mikhajlovskij

  1. jeshua2009 ha detto:

    Bellissima dissertazione stupendo Petit Onze il tutto in tema perfetto. Complimenti Tina un abbraccio e il nostro solito appuntamento per un caffè e buon pomeriggio

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Non si finisce mai di imparare…grazie per queste interessanti notizie su questo castello bellissimo il Petit Onze. Complimenti bravissima in tema perfetto

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...