Titanic

Visualizza immagine di origine

Focus.it

Fu
il   tuo
un   viaggio
senza   ritorno.
Dicevano
che   no,
che   mai
saresti   potuta
affondare.
E   invece,
ti   trovasti
davanti
quell’  iceberg   maledetto
che   aprì
il   tuo  ” ventre  ”
come   un   pugnale
che   con   violenza
ferisce   squarciando.
La   più   grande   nave
del   momento,
il   transatlantico
più   lussuoso,
comincia   così  
ad   imbarcare   
acqua,
che   sale, 
sale   sempre   di   più,
fino   ad   inondare
ogni   cabina,
ogni   corridoio, 
la  sala   da   ballo,
la   sala   da   thè.
Increduli
uomini,   donne
bambini
tutti   a   correre,
cercando
di   fuggire
dall’  irreparabile.
Le   scialuppe
non   bastano…
tutto   finisce   
velocemente.
Inghiottita
dall’  oceano,
nulla   di   te   rimane.
Solo  pezzi   di   legno 
galleggianti
assieme
ai   morti,
sul   pelo   dell’acqua.

Isabella   Scotti   ottobre   2019

testo   :   copyright   legge   22   aprile   1941   n°   633

Se   una   foto   vale   mille   parole,   una   foto   storica   potrebbe   valere   come centinaia   di   libri   di   storia

Pubblicità

Informazioni su tachimio

Buongiorno a tutti. Sono Isabella l'autrice di ''Miscellanea- Visioni e palpiti del cuore-pensieri nascosti sotto forma di parole''.Sono una donna di 59 anni, sposata dal 1975 con due figli grandi: Chiara,ballerina professionista di danza contemporanea dedita oggi all'insegnamento , sposata, e Andrea, laureato in economia vicino a diventare dottore commercialista a tutti gli effetti. Mio marito ingegnere è oggi tranquillamente(si fa per dire) in pensione.Ho detto ''si fa per dire'' visto gli impegni che si è creato per non rimanere sempre a casa(vedi amici ect.) Insomma una bella famiglia con a carico anche un gatto un pò vecchiotto e ora con qualche problemino di salute.Ho scritto questo libro senza sapere di essere ''portatrice sana'' di parole che sono uscite così, per caso, ma che una volta fuori, non ho potuto più controllare. Ora spero che qualcuno di voi possa essere interessato alla sua lettura.Posso solo dire che mia figlia con la sua vita di artista, ha senz'altro influenzato un pò la mia nel farmi apprezzare, attraverso la danza, l'arte e in generale il ''bello'' che si trova in ogni forma espressiva(retaggio anche della mia cultura classica).Con questo spero siate in tanti a leggere il libro.A presto Isabella
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Titanic

  1. orofiorentino ha detto:

    Una terribile notizia perfettamente descritta, complimenti Isabella…bravissima

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Fedele ed stupenda descrizione del naufragio più famoso del ventesimo secolo, una delle più grandi catastrofi. Stupendi versi complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  3. Una catastrofe descritta con minuzia.
    un abbraccio .

    Piace a 1 persona

  4. oddonemarina ha detto:

    una bella descrizione..complimenti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...