Un giorno da ricordare 4 parte

“Dove hai imparato a nuotare così bene, miao, hai fatto qualche corso di salvataggio? Davvero bravo miao, complimenti” dice in un modo molto ironico un gatto tutto nero con un occhio azzurro e l’altro chiuso da non capire bene se è una ferita o è sporco.

Tutte e due cani si girano con il pelo arruffato in procinto di attaccare il malcapitato gatto, ma da una roccia sbucano altri due gattoni che senza proferire parola si piazzano davanti al loro capo.

“Fermi tutti, ueh ueh, qui siamo in una società civile e di accoglienza mica in un posto di combattimento. Mi presento. Sono Gastone il gatto che gestisce l’agrigatto qui dietro, un bel posto per le vacanze, cibo buono e tanto riposo, e questi due sono Baffy, mia moglie e Rubicondo, un gatto che abbiamo accolto l’estate scorsa, abbandonato da umani sconsiderati, per non dire altro, ueh ueh!”

Una bella combriccola si presenta a disturbare questo quadretto di cani interdetti, che a questo punto non sanno più cosa fare e cosa dire.

La Giulietta la più intraprendente dei due, e sempre molto affamata come suo solito, annusa chi ha osato disturbare la sua conquista amorosa. Rendendosi conto che hanno un buon profumo di affumicato, forse pesce o carne, comincia a scodinzolare in modo molto interessato.

“Buongiorno!” Come se nulla fosse successo dice ai tre.

“Scusate il nostro fare maleducato ma siamo appena scampati ad un grande pericolo di annegamento.”

“Ueh ueh, ma quale annegamento, se lì in quel punto si toccano i sassi, ueh ueh, siete proprio matti voi cani. Dice ridendo a crepa pelle Gastone.

Romeo difendendo Giulietta risponde.

“Bau,, bau lo so, ma vedi la poverina era spaventata a morte per la caduta e si dibatteva nell’acqua senza rendersi conto che non era veramente in pericolo. Bau, bau la paura fa brutti scherzi”

“Ah sì, è così che pensi. Credevo veramente di essere in pericolo mica sono così infantile da avere paura di un po’ d’acqua.” Dice rivolgendosi a Romeo sapendo bene di mentire, perché al solo tocco di una goccia d’acqua, lei di solito scappa a zampe elevate, la cara cagnetta.

Continua…

Informazioni su chiaramarinoni

amo la musica, leggere e scrivere poesia. Ho un cane di nome yuma, sono sposata ho due figli, Non amo la falsità, l'ipocrisia. Amo vivere coi sogni
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Un giorno da ricordare 4 parte

  1. jalesh ha detto:

    Sempre molto originale e simpatico il dialogare fra cani e gatti. Complimenti sei bravissima perchè non è molto facile con il discorso diretto fare la stesura di un racconto. Applauso bisous

    Piace a 1 persona

  2. Rosemary3 ha detto:

    Davvero un simpatico dialogo tra cani e gatti, ben impostato: sembra essere quasi reale…
    Ros

    Piace a 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    Veramente simpatici ed originali…bravissima Chiara

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...