Un giorno da ricordare 1 parte

Il panorama è splendido, l’acqua lambisce la riva, riflettendo fiori rossi e bianchi a cascata, dei balconi, donando un tocco pittoresco e naturale, alla cerimonia.

Tutto funziona benissimo, mia sorella e il marito sono al settimo cielo, l’emozione è grande, se non che, verso sera, quando la cerimonia è alla fine, Giulietta, il mio amatissimo cane, un po’ annoiata, comincia a gironzolare per le vie del borgo con quel suo fare da principessa con la puzza sotto il naso, abbaiando ad ogni piccolo animaletto che incontra. Improvvisamente da dietro un grande portone di legno antico, esce un grosso cane nero, un Rottweiller. Gulietta che sa quel che vuole comincia subito a scodinzolare verso di lui. Potete star certi lei sa bene come fare, una o due moine e il gioco è fatto il suo pretendente è in trappola.

E’ Così che i due scodinzolatori seriali cominciano a conoscersi.

“Ciao“ Che bel portamento, abiti qui?” Dice lei con fare di chi la sa lunga. E qual è il tuo nome?”

“Bau bau no, sì!” Dice il cane. “Cioè, abito in questo posto, una bellissima isola tutta da scoprire. A dirla tutta non volevo stare qui ma poi, sai come sono gli umani, mi hanno convinto con varie moine, elargendomi bocconcini di carne (la mia preferita) che non potevo dire di no e sono rimasto. “

Giulietta risponde dicendo “E’ permesso sapere il tuo nome o sei di quelli che non fanno amicizia e abbaiano soltanto, per far paura?”

“Bau bau” dice il Rottweiller “Certo che no, non sono quel tipo di cane, sono stato educato bene, saluto e ringrazio sempre soprattutto gli anziani.”

“Beh, cosa pensi che io sia vecchia? Brutto maleducato, come ti permetti!” Dice lei.

“Bau bau, ma no, cosa hai capito, io son un gentledog e mi chiamo Romeo, bau bau cosa credi, so come trattare una signora. Vieni con me che ti faccio annusare uno di quei bocconcini che mi hanno dato oggi, per pranzo.” Dice Romeo abbassando le orecchie.

“Eh si e io ci credo, non sono stupida, lo so che con questa scusa mi vuoi portare chissà dove. Mi hanno sempre detto di non parlare con gli sconosciuti, tanto meno venire con te, non ci penso nemmeno. “ dice Giulietta

Continua…

Caorle.it

Informazioni su chiaramarinoni

amo la musica, leggere e scrivere poesia. Ho un cane di nome yuma, sono sposata ho due figli, Non amo la falsità, l'ipocrisia. Amo vivere coi sogni
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2019. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Un giorno da ricordare 1 parte

  1. jalesh ha detto:

    Simpaticissimo e divertente dialogo fra questi due cani che credo ne combineranno delle belle. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  2. Rosemary3 ha detto:

    Un lavoro imbastito molto bene, con un matrimonio che da da stupenda cornice…
    Ros

    Piace a 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    bravissima Giulietta cagnetta giudiziosa anche se un po’ sfrontatella

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...