La tua storia

 

È il varo della tua storia
che mi confonde
su passi inquieti.

È l’abbandono del corpo
la sottrazione della carne
la concupiscenza
della corsia ospedaliera
nel gettito delle ore.

È l’inquieto sfogliare
dei tuoi passi
sui bianchi anni
calamaio dei tuoi giorni.

Parte la giostra del tempo
a rimirare ginestre lontane.

fotografia dell’autore

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

3 risposte a La tua storia

  1. jalesh ha detto:

    Splendidi i tuoi versi come sempre incantno il lettore. Bellissima la fotografia. Complimenti Rinaldo bravissimo

    Piace a 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Stupenda Rinaldo, come sempre i tuoi versi sono unici 🙂

    Piace a 1 persona

  3. tachimio ha detto:

    Grande emozione caro Rinaldo. La trovo davvero molto coinvolgente. E la chiusa è uno spettacolo. Isabella

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...