Ricordi autunnali

I lunghi singhiozzi
dei violini autunnali
feriscono il mio cuore…
Questi versi rimbalzano
nella mente come canto
gregoriano intristito
nella navata di una chiesa.
Quei singhiozzi sono
lacrime di rame tagliato
strappano sogni tessuti
sul nulla strano e struggente
che fa di me un continuo
ondulante ponte
che conosce solo abissi

@ orofiorentino

Incipit…I singhiozzi lunghi dei violini d’autunno  feriscono il mio cuore
di Paul verlaine

Immagine web – Deviantart.net

Riproponendo

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Ricordi autunnali

  1. jalesh ha detto:

    Un ottimo inserimento dell’incipit da te scelto di Paul Verlaine nei tuoi stupendi versi. Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Che meraviglia! Bellissimo l’incipit da te scelto. Versi intensi e struggenti. Bravissima, complimenti ❤

    "Mi piace"

  3. oddonemarina ha detto:

    molto ma molto piaciuta…emozionante con versi stupendi bravissima

    "Mi piace"

  4. simonascola ha detto:

    Molto veritiera

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...