In giro a scoprire la città

Oggi si va in giro a scoprire luoghi belli ma anche particolari, fa caldo ma non troppo. Farò una bella camminata ma credo ne valga la pena. Un isolato a ovest della Vrijdagmarkt sorge il Dulle Griet. Si tratta di un cannone rosso lungo ben 5 metri, con un calibro di 60mm. Sparava proiettili che arrivavano a pesare anche 250 kg. Giusto per darvi l’idea dell’imponenza di questo cannone. Infatti il Dulle Griet è uno dei 5 pezzi d’artiglieria più grandi che siano stati costruiti durante il Medioevo.

Graslei e Korenlei: Letteralmente note come “Riva delle Erbe” e “Riva del Grano”, sono due incantevoli banchine sulle sponde del fiume Leie, che attraversa Gent. Una volta erano il centro delle attività commerciali della città. Sin dal XII secolo vi sorsero le case delle più potenti corporazioni locali, mentre adesso sono uno degli angoli più turistici e fiabeschi della città.

Nato come progetto estemporaneo in occasione della Festa della Città di Gand del 1995, il “vicolo dei graffiti”, Werregarenstraatje, non è più tornato alla “normalità”. Ogni giorno, sui muri dello stretto e centralissimo vicolo compaiono nuove immagini multicolore create dagli street writer locali che sono numerosi e molto attivi. Saltuariamente, tutto viene tinteggiato di bianco, ma solo per dare spazio a nuovi graffiti. Semplicemente fantastico.

Metselaarshuis Le statuette di sei danzerini che volteggiano mossi dal vento decorano i gradoni del timpano nella facciata della storica sede (XVI Sec.) della Corporazione dei Muratori, la Metselaarshuis. L’edificio è diventato una delle principali attrazioni della città.

Visto che sento un certo languorino e anche per riposarmi, ecco un bel pub pronto ad accogliermi… oggi strappo alla regola, ordino “nasi di Gent” o cuberdons. Dolcetti che solo a Gand fanno, morbidi e cremosi ripieni di lampone, un bel caffè e mentre gusto il dolce guardo l’acqua del Leie scorrere placida.

Un

Boccone dietro l’altro

Finito il dolce

Ed anche

Languorino

MaVi

Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2018, Le Petit Onze. Contrassegna il permalink.

6 risposte a In giro a scoprire la città

  1. Austin Dove ha detto:

    il graffito a destra secondo te è:
    un ragazzo con le braccia aperte su cui hanno disegnato sopra->libertà
    oppure come spero
    un ragazzo con un uccello davanti per la libertà sessuale senza discriminazioni
    ?

    Piace a 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Che bel Petit Onze a chiusura di queste splendide foto e descrizioni delle stesse. Ogni città ha stupendi loghi da visitare, grazie Tina con te ho imparato mille cose 🙂

    Piace a 1 persona

  3. 65luna ha detto:

    Grazie Tina, posti belli e originali! 65Luna

    Piace a 1 persona

  4. Rosemary3 ha detto:

    Un bel petit onze a supporto di questa bellissima carrellata di immagini: senza dibbio posti incantevoli…
    Ros

    Piace a 1 persona

  5. jalesh ha detto:

    Un resportage splendido con un finale di Pretit Onze appropriato. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  6. Veramente un bel reportage, l’ultima immagine la vorrei qui adesso… un sorriso.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...