Profumo d’antico

Ricordo le fresche stanze
il profumo di pane fresco
il miagolio di Musetta
le risate di noi bambini
il mandorlo in fiore
e la tua voce argentina
faticando cantavi
l’aria odorava di pace
quelle fresche stanze
non ci sono più
ma restano qui nel cuore
e ricordar mi è dolce
Ma.Vi  

Leggendo Ai lontani di Luigi Pirandello

Immagine Dreamstime

Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Profumo d’antico

  1. Rosemary3 ha detto:

    Ottimi i tuoi versi, ispirati a quelli sublimi di Pirandello…
    Ros

    Piace a 1 persona

  2. tachimio ha detto:

    Versi molto belli. Brava Tina

    Piace a 1 persona

  3. jalesh ha detto:

    Che bei ricordi…che pace e serenità nei tuoi bellissimi versi ispiarti dai versi straordinari di Pirandello. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  4. orofiorentino ha detto:

    Ricordi che danno pace all’animo, bravissima cara 🙂

    Piace a 1 persona

  5. oddonemarina ha detto:

    un’immagine in versi che ricorda…bravissima

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...