Las ramblas

C’è  tutto il mondo nella piazza
Si passeggia respirando la storia
Tutto è  bello colmo di allegria
Suono di chitarre e nacchere
Qualcuno accenna una danza
Bimbi che si ricorrono
E baci d’innamorati
Quanta vita sulla Rambla
E poi un fragore, un rombo
E tutto finisce in un mare di lacrime
Fiori e candele, odio e preghiere
I naufraghi risalgono sulla nave
Non hanno paura e riprenderanno il mare
Sulla Rambla si torna a passeggiare
Ma.Vi

Incipit: Allegria di naufraghi di Ungaretti 

Immagine in rete

Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Las ramblas

  1. tachimio ha detto:

    Che brutti tempi cara. Preghiamo. Ciao. Isabella

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Un momento da non dimenticare ma da continuare la vita che ti hanno ispirato i versi di Ungaretti. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  3. ehipenny ha detto:

    Purtroppo ultimo di una grande lista, anzi forse nemmeno l’ultimo in termini cronologici… come ogni altro lascia molto su cui riflettere…

    Piace a 1 persona

  4. orofiorentino ha detto:

    bisogna continuare a vivere per non darla vinta. Siamo nella nostra terra e nessuno deve commettere cose così atroci.
    Brava Tina

    Piace a 1 persona

  5. Rosemary3 ha detto:

    Bellissima l’ispirazione donata dai versi di Ungaretti…
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...