Perché 

Nel ripetersi dei giorni
Ritrovo le stesse paure
Le stesse incertezze
Gli stessi perché
Il mio splendido mare
Violato dalla morte
Liquida tomba di giovani anime
“C’è  un Dio che ride sulle tovaglie di damasco”
Credo eppur tentenno
Perché  mi chiedo… perché?

Ma.Vi
Incipit dalla poesia “Il male” di Arthur Rimbaud

Immagine in rete

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Perché 

  1. Rosemary3 ha detto:

    Un ottimo raccordo all’incipit di Arthur Rimbaud…
    Ros

    Liked by 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Veramente bellissima mia cara, molto molto piaciuta

    Liked by 1 persona

  3. jalesh ha detto:

    Non potevi inserire l’incipit di Arthur Rimbaud in modo migliore nei tuoi bei versi di storia attuale. Complimenti bravissima

    Liked by 1 persona

  4. 65luna ha detto:

    Bella composizione, delicata. 65Luna

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...