Nella mia notte fonda

Nella mia notte fonda
ha portato il chiarore (1)
l’intensità insufficiente
che ragione non concepisce
la perfezione immateriale
che l’animo falso prestabilito
pretende necessario
quando il vuoto
è principio di chiarezza
assimila propria la vera esistenza
da non trovare meglio comprensione
che per l’assoluto è un’offesa

Trilce Marsh Vázquez.

(1) Paul Verlaine “Poiché l’alba si accende”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Nella mia notte fonda

  1. oddonemarina ha detto:

    profondo…complimenti

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Ottimo inserimento dell’incipit di Paul Verlaine nei tuoi stupendi e logoci versi appropriati. Bravissima sei davvero brillante nelle tue composizioni.

    Piace a 1 persona

  3. orofiorentino ha detto:

    Assolutamente bellissima, complimenti di tutto cuore 🙂

    Piace a 1 persona

  4. tinamannelli ha detto:

    I tuoi versi sono sempre eccezionali. Molto intensi. Bellissimo inserimento dell’incipit di Verlaine. Bravissima, complimenti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...