Vibrazioni

Vibrazioni
quasi impercettibili
sussistono
coordinate
autonomamente
virtù sensibile
i suoni

sono musica
all’orecchio solitario…(1)

Trilce Marsh Vázquez.

(1) Tratto dalla poesia È l’ora in cui s’ode tra i rami di George Gordon Noel Byron.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Vibrazioni

  1. Trilce ha detto:

    L’ha ribloggato su Il sollievo di scrivere.

    Mi piace

  2. jalesh ha detto:

    Originale e particolare inserimento dell’incipit di George Byron nei tuoi splendidi versi appropriati. Complimenti bravissima

    Liked by 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    molto bella complimenti

    Liked by 1 persona

  4. Rosemary3 ha detto:

    Alquanto originali i tuoi versi…
    Ros

    Liked by 1 persona

  5. tinamannelli ha detto:

    Molto bella questa tua composizione ispirata dell’incipit di Byron. Bravissima, complimenti 😊

    Liked by 1 persona

  6. orofiorentino ha detto:

    Bellissima davvero, complimenti

    Liked by 1 persona

  7. I tuoi versi sono veramente molto belli ❤

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...