La principessa sola…

Il castello era già avvolto da un candido manto. Aurora dietro i vetri della sua camera, osservava i fiocchi adagiarsi l’uno sull’altro. Al castello fervevano i preparativi del prossimo Natale: dall’addobbo dell’abete alla cena della mezzanotte, ai doni…
Un passerotto cinguettò, appollaiato su un ramo coperto di neve, e parve, con i suoi occhietti vispi, dirle:
– Cara, la vita continua anche senza i nostri cari! Ho perduto i miei piccoli per fame e freddo ed io sono in cerca di un nido dove poter riparare…
Aurora, impietosita, aprì la finestra e gli offrì un riparo al caldo.
Scese nella cucina, dove la servitù era intenta a preparare tutte le squisitezze natalizie (le portate erano davvero tante come tanti erano gli invitati per il grande giorno) alla ricerca di briciole per alleviargli la fame.
Sui tavoli dovizie di cibo, elaborato e scelto, presentato nei modi più disparati possibili,  facevano bella mostra di sé… Aurora scelse quello che le sembrava idoneo al passerotto.
Arrivò il gran giorno: le porte del castello si aprirono per accogliere gli invitati, che affluirono numerosi. Ebbe inizio il pranzo con le varie portate…
Tra gli invitati, un giovane mai visto prima… Aurora era sicura che non fosse stato invitato da nessuno a corte…
Le si avvicinò e le offrì uno stupendo mazzo di rose blu: erano le sue rose preferite!
Come faceva a saperlo? Tante domande, ma nessuna risposta…
Per questo non volle chiedersi altro… Assaporò quell’attimo magico, senza più chiedersi nulla.
Il pranzo volgeva al termine e gli invitati a poco a poco andarono via… Solo quell’affascinante giovane le rimase a fianco, dicendole di non volerla più lasciare, perchè aveva finalmente trovato quello che da sempre cercava: l’Amore!
Aurora non credette alle sue orecchie: nessuno mai le aveva parlato in quel modo…
Forse la vita le stava riservando un piccolissimo spazio dove poter riporre i suoi sogni?
Aveva finalmente realizzato un suo sogno? Sembrava proprio di sì!
Le nozze vennero celebrate da lì a poco nella commozione dell’intero reame!

@ Rosemary3

Ginevra 2000

Annunci

Informazioni su Rosemary3

Amo la poesia, preferibilmente in rima sciolta, e la natura dipingere in tutte le sue sfumature emozionali... Adoro i tramonti e di fronte ad essi perdermi incantata...
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

8 risposte a La principessa sola…

  1. Come parole di polvere ha detto:

    😍💚😍

    Mi piace

  2. orofiorentino ha detto:

    Il passerotto era il principe in cerca della donna vera, buona, dolce…l’Amore.
    Bellissima favola mia cara 🙂

    Liked by 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    Splendida favola con morale e lieto fine, bravissima Ros

    Liked by 1 persona

  4. tinamannelli ha detto:

    Che bella…adoro le favole…però sicuro il passerotto si è tramutato in principe…Bellissima davvero complimenti ❤

    Liked by 1 persona

  5. jalesh ha detto:

    Certamente il passerotto si tramuta in principe e la storia finisce con le loro nozze. complimenti una bella favola. Bravissima

    Liked by 1 persona

  6. Lucia ha detto:

    Un bellissimo e magico racconto!

    Mi piace

  7. 65luna ha detto:

    Delicato e emozionante. 65Luna

    Liked by 1 persona

  8. tachimio ha detto:

    Finalmente un lieto fine. Anche se le favole oggi poche ce ne sono in giro. La tua, bella, apre il cuore alla speranza. Un abbraccio Ros. Isabella

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...