Il ritorno

I ragazzi sono attoniti…. John Keating, il loro meraviglioso professore di letteratura, se ne va per la stupidità di altri. Tod, Steven saltano sulla scrivania “Oh capitano, mio capitano!!” Li vede così per l’ultima volta, con i visi seri e gli occhi lucidi, prima di uscire fissandoli negli occhi mormora “C’è il tempo per osare e uno per essere cauti e l’uomo saggio comprende a quale è chiamato”. Keating esce dall’aula ma non dalla loro vita. I ragazzi non riescono più a rendere molto negli studi, c’è molto malumore. Anche in altre classi c’è un certo risveglio. Il preside è parecchio preoccupato e quella mattina entra nella classe e annuncia che visto che vanno tutti male ha deciso di avvertire le famiglie, Tod e Knox si guardano e in un attimo saltano sulla cattedra lasciando allibito il direttore, che rimproverandoli aspramente intima di scendere, ma altri saltano sulla scrivania e si alza il coro “Oh capitano, mio capitano!” corrono degli inservienti e si cerca di far scendere i ragazzi dalla cattedra ma nulla da fare sembrano incollati a quel legno. Knox alza la voce e dice ” Noi resteremo su questa scrivania sino al ritorno del professore. scenderemo solo per i nostri bisogni. Nessuno mangerà, berremo solo acqua” . Il direttore si mette a urlare, altri professori lo portano via. Piano piano nel villaggio si sparge la voce, anche i genitori dei ragazzi vengono informati…passano i giorni e nulla cambia…tutta la classe si da il cambio e sale sulla cattedra. Intanto anche Keating viene a sapere quello che sta succedendo a Welton Accademy e non sa che fare. E’ passata già una settimana senza cibo e bevendo solo acqua e il direttore resta sempre sulla sua decisione…ma accade….ed è un parapiglia: Steven sviene cadendo dalla scrivania. Corsa in infermeria…. il ragazzo sta proprio male e nella caduta si sono incrinate delle costole. A questo punto tutto il college si ribella, anche i genitori dei ragazzi, temono che possa succedere quello che è accaduto a Neil, che si è tolto la vita perchè il padre non d’accordo con il metodo di Keating lo vuole mandare alla scuola militare. Tutti vanno verso la direzione e l’intransigente preside si trova davanti ad un muro umano. Non ci sono ne se ne ma, Keating deve tornare a scuola…. Carpe diem signor direttore.Lunedì, giornata splendida la Welton Accademy inizia un nuovo percorso. Il professore Jonh Keating entra in classe si dirige alla cattedra e rivolto ai suoi ragazzi “Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo  e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana; la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento; ma la poesia,  la bellezza, il romanticismo, l’amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.” La vita riprende… lasciando il pensiero di volare libero…”

Ma.Vi

L’attimo fuggente visto alla mia maniera, la frase finale è tratta dal film stesso.

Immagine Aforisticamente.com

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Il ritorno

  1. jalesh ha detto:

    Un finale originale e particolare ben articolato ….poteva benissimo finire così questo film indimenticabile. Complimenti bravissima

    P.S. Credo che in questa frase sia Steven e non Neil. Dimmelo tu bisous
    “temono che possa risuccedere quello che è accaduto a Neil”

    Piace a 1 persona

  2. Rosemary3 ha detto:

    Un particolare finale che rende particolarmente bello l’epilogo intessuto…
    Ros

    Piace a 1 persona

  3. orofiorentino ha detto:

    Brava Tina, hai fatto bene a specificare. Sai: forse non tutti si possono ricordare i vari perchè degli eventi. Un film meraviglioso, sempre da rivedere. Complimenti 🙂

    Piace a 1 persona

  4. 65luna ha detto:

    Applauso Tina, ben articolato. 65Luna

    Piace a 1 persona

  5. oddonemarina ha detto:

    bel cambiamento sul tema del film complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  6. cabiriams ha detto:

    da poco abbiamo pubblicato una citazione del film su Cabiriams .. https://cabiriams.com/2017/04/10/lattimo-fuggente/

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...