Iurij e Tonja… un amore ritrovato

I titoli di coda scorrono veloci e anche le lacrime….quante volte ho visto questo film “Il dott. Zivago” non saprei dirlo, ho letto anche il romanzo e sempre mi resta quel terribile amaro in bocca. Possibile tutta questa sofferenza, cattiveria, questo destino così avverso a questo medico-poeta che è Iurij Andréevic Zivago? Guardo fuori, c’è il sole…. la neve si scioglie lentamente. E’ proprio solo, Tonja e i loro bambini sono fuggiti a Parigi, Lara non sa dove si trovi e lui è qui in questa grande immensa Mosca, umilmente vestito,che si trascina come un mendicante. L’aria della città è molto pesante. Si respira repressione,
non c’è più libertà. Ma come per miracolo la ruota gira e ritrova il fratellastro Yevgraf, fervente comunista e generale dell’armata rossa, da anni non si vedono. Grazie a lui, Iurij ritorna a lavorare come medico, in un ospedale della zona. Così torna a farsi apprezzare. La sera nella sua stanza continua a scrivere poesie e a pensare alla moglie che ha sempre ha amato, ai suoi figli. Solo un miracolo potrebbe farli tornare a Mosca, non sa che Tonja sta cercando di avere il visto per rientrare in patria, dato che ormai la rivoluzione è finita.
Zivago continua a lavorare in ospedale, guadagna quel poco che gli permette di vivere e di pagarsi la stanza dove dorme. Tante sono state le fatiche, le sofferenze e il suo fisico è stanco…. Tonja riesce ad avere il visto e rientra a Mosca. Sa che il suo amato marito lavora all’ospedale. E’ quasi sera quando Zivago lascia le corsie ed esce, come in un sogno sente la voce della sua donna, vede i suoi bimbi….si accascia ….Passano giorni di angoscia Iurij sta molto male, l’infarto è stato grave ma i medici suoi colleghi, non disperano. Poi il destino finalmente  si decide a sorridere a Zivago, si riprende. Finalmente torna la vita per lui e la sua donna. Sarà difficile, dovranno ricucire molte ferite ma insieme e con amore ci riescono. Il fisico di Iurij è debilitato ma ritorna in ospedale, deve lavorare ora ancora di più.. La vita riprende a stento, la sera trova sollievo fra le braccia della moglie e dei figli.Passano alcuni mesi e   una mattina che il sole già scalda e la neve non c’è più il suo cuore si ferma. Zivago se ne va felice fra le braccia della sua Tonja. Solo per poco il destino è stato benevolo, ma è stato bello vivere ancora di quell’amore che aveva inseguito per una vita. Finalmente in pace Iurij sorride……. lontano suona una balalaika….

Ma.Vi

Immagine Pinterest

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Iurij e Tonja… un amore ritrovato

  1. jalesh ha detto:

    Non male il finale con Tonja…asciando nell’ombra Lara, un ricordo di un amore impossibile..bravissima Complimenti

    Piace a 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Bellissimo davvero questo tuo finale così intenso, bravissima mia cara 🙂

    Piace a 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    molto bello… ma l’amore per Lara?… bravissima hai cambiato completamente la trama 🙂

    Piace a 1 persona

  4. Rosemary3 ha detto:

    Un finale che sicuramente non lascia l’amaro in bocca… Bellissimo mini racconto…
    Ros

    Piace a 1 persona

  5. Pingback: Preferenze dal 20 al 25 marzo 2017 |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...