Forse se cambio pianeta…

Questa mattina alzarsi è proprio una fatica, il tappeto mi conduce nel bagno e mani amorose ma fredde mi lavano. Sempre il caro tappeto mi porta in cucina, già il latte è a temperatura giusta nella tazza con i cereali dentro. Il magico tappeto entra con me nella cabina armadio, dove sono pronti su una gruccia: pantaloni, giacca, camicia e accessori coordinati (oggi nero e bordò) cliccati la sera prima. Per sgranchirmi faccio due passi fino alla porta d’ingresso, esco e digito la parola che chiude la porta. Fuori è ancora buio deve tramontare ancora la seconda luna, il traffico nel cielo è spaventoso. Con un  segnalatore acustico avviso l’autobus n. 5431, che subito si abbassa e accosta alla mia porta. Mi reco alla biblioteca computerizzata per le ricerche di parole, il robot all’entrata mi accende il monitor interessato. Il quale stampa le rime della poesia che ho digitato e da un rullo esce finalmente il mio cd concluso. Stampo la firma, tutto viene ritirato dal robot che lo spedisce tramite posta pneumatica a tutte le librerie della città. Stanca decido di andare in palestra, dove vari automi mi aiutano a muovere gambe e braccia. E sì qui sulla Luna si fa poco movimento e questa cupola che ci sovrasta, appesantisce l’aria. Forse se decido di cambiare pianeta sarò più attiva, ma devo aspettare la navetta stellare che passerà fra due anni luce.

 

oddonemarina – immagine web – il Futuro

Informazioni su oddonemarina

Amo la poesia, amo il cielo e l'aria. Mi piace leggere. E amo le fotografie perché lasciano una traccia di vita che scorre.
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

15 risposte a Forse se cambio pianeta…

  1. Alidada ha detto:

    tutto troppo semplice, non credi? 😉

    "Mi piace"

  2. Strano che non avessi un collegamento net con la biblioteca… un futuro semplificato, ma imperfetto, solitario e tremendamente triste 😛

    "Mi piace"

  3. orofiorentino ha detto:

    Brava, un racconto perfetto per il tema proposto. Ben costruito e forse ci si arriverà ma quanto è triste una vita così. No, non farebbe per me. Tutta quella ferraglia intorno che ti usa, anzichè essere il contrario. Sono ancora dell’idea che è bellissima la tecnologia…ma andiamoci piano.
    Comunque bravissima di tutto cuore 🙂

    "Mi piace"

  4. jalesh ha detto:

    Una fervida fantasia che rasenta la realtà…magari non sulla Luna ma anche qui sulla terra ormai tutto è facilitato. Per cui credo e lo penso veramente che il tuo racconto proiettato sul futuro avrà sicuramente fra due anni luce…..un riscontro forse simile. Complimenti sei stata bravissima a rispettare il tema proposto in modo brillante, molto bene articolato ed equilibrato. Notte bisous

    "Mi piace"

  5. tinamannelli ha detto:

    Fantastica Marina, stupendo mini racconto ambientato nel futuro. Complimenti, bravissima ❤

    "Mi piace"

  6. Rosemary3 ha detto:

    Un bellissimo mini racconto che sicuramente ha rispettato i canoni del tema proposto, Marina…
    Ros

    "Mi piace"

  7. 65luna ha detto:

    Complimenti Marina, molto ben articolato. Un sorriso,65Luna

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...