Storia vera di un “eroe”

Garibaldi non si concesse mai troppo riposo, fra battaglie e viaggi vari non restò fermo un attimo Di lui si è sempre parlato di onori e glorie da qualche anno a questa parte invece si sono alzate molte voci per criticare il suo operato, che non fu mai troppo onorevole o troppo glorioso. Molto fece per la patria ma molte macchie si sono trovate nella sua vita. Fece parte della massoneria, fu Gran Maestro d’Oriente d’Italia dal 1844 fino alla morte. Durò a lungo la sua adesione. Fece dell’altro però… nel gennaio del 1852 al comando della nave Carmen, di proprietà dell’armatore genovese Denegri, salpa da Callao in Perù verso Canton in Cina per poi rientrare a Lima. La nave trasporta guano, un letame molto prezioso. Scaricato il guano imbarcò schiavi cinesi e il Denegri per giustificarlo disse
che “erano grassi e in buona salute, perchè li trattava come uomini e non come bestie” La cosa mi ha davvero lasciato senza parole, li avrà pure fatti mangiare ma li ha privati della libertà.. Poi è venuta fuori la sua avversione al clero e al Papa, se ai tempi ci fosse stato Papa Francesco di sicuro gli avrebbe fatto cambiare idea. Coniò lo slogan “preti alla vanga”. Odiò talmente il clero e la fede che lasciò scritto che morente al suo capezzale non doveva avvicinarsi nessun prete, che considerava “atroce nemico del genere umano e dell’Italia in particolare” E continuo a stupirmi…. e per oggi basta così…

Al
mio capezzale nessun prete
discendente di Torquemada
morirò senza
pentimento

Così
disse l’uomo Garibaldi
in piena ragione
il clero
odiando
Ma.Vi

 

Ma.Vi

Immagine Wikimedia.Coomons

Questa voce è stata pubblicata in Le Petit Onze, pensiero, post guidato. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Storia vera di un “eroe”

  1. jalesh ha detto:

    Diciamo che basta così…questa leggendaria figura storica di eroe sta scemando ogni giorno di più. Bellissimi Petit Onze che accompagnano una tua opinione ben precisia dopo aver letto momenti della sua vita non proprio gloriosi. Complimenti bravissima

    Piace a 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Brava Tina, il nostro eroe ha decisamente una nomea degna di uno schiavista a tutto tondo. Credo che tutta la Storia umana vada rivista con occhi meno romantici. ottimi versi cara 🙂

    Piace a 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    un bel post con altrettanti petit onze pregievoli

    Piace a 1 persona

  4. Beh, che fosse un mercenario a sua volta tradito dai suoi padroni, non è mistero! Capace di vendersi al migliore offerente e trovare bocche amare in entrambi i continenti. Schiavista come lo fu a suo tempo Cristoforo Colombo, non proprio due stinchi di santo. Congratulazioni per il componimento.

    Piace a 2 people

  5. Rosemary3 ha detto:

    Non si finisce mai di… stupirsi… ottimo ed interessante post
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...