La città e la campagna nellottocento

Corre il tram trainato dai cavalli, Girolamo a bocca aperta osserva questi enormi carri, al suo paese i cavalli trainavano i carri per il fieno. Vede negozi pieni di merci di ogni tipo, da lui l’unico negozio era scuro e affumicato dalla stufa, vendeva dai vestiti alle zappe e patate. Che meraviglia pensava e la gente tutta ben vestita come le comari alla domenica. Finalmente arriva alla sua destinazione, il curato si era raccomandato di comportarsi con educazione. Suona il campanello e una signora in un vestito nero con un grembiule ed una crestina bianca inamidata, lo fa entrare.  Lo accompagna nelle cucine, chiedendogli se era lui il ragazzo che avrebbe pulito le stalle e portato il carbone in casa, raccomandato dal curato di S. Colombano. Ad un accenno affermativo, chiama un collega, un certo Rodolfo capo stalliere, che lo accompagna nella stalla , dove c’erano due pariglie di cavalli, accenna al lavoro che affronterà, tenere pulite le stalle. Facendogli notare una montagnola di carbone ed i secchi che avrebbe dovuto periodicamente, portare in casa. Poi lo portò in una casetta dietro le stalle, solo una camera per dormire ed un angolo di cottura, i servizi fuori. Girolamo pensò che aveva una vera casa solo per lui, era una ricchezza, non come la sua casa natia, dove vivevano in sette dentro una stanza in legno fatta da suo padre il giorno che sposò sua madre.

 

oddonemarina – immmagine web

‘8oo italiano

Informazioni su oddonemarina

Amo la poesia, amo il cielo e l'aria. Mi piace leggere. E amo le fotografie perché lasciano una traccia di vita che scorre.
Questa voce è stata pubblicata in mini racconto, post guidato. Contrassegna il permalink.

6 risposte a La città e la campagna nellottocento

  1. jalesh ha detto:

    Un bel racconto ambientato nel periodo dell’ottocento con sfumature e vita quotidiana del tempo. Complimenti bravissima

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Il racconto della semplice vita che si conduceva a quei tempi, Molto bello, complimenti ❤

    "Mi piace"

  3. Rosemary3 ha detto:

    Uno spaccato di quotidianità ottocentesca, riportato dal tuo bel mini racconto…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...