Nel sessantaduesimo giorno

E si fa vano il giorno sul calar della sera
concluso è già il sessantaduesimo
nell’alternanza di lune e giorni, di albe chiare
confuse dalle metafore del quotidiano.

É nel sogno che si stordisce la mia immagine
confusa nel ricordo di quel lontano ragazzo ora uomo.

E’ basilico e spezie il rinnovare degli istanti
fragranza di sussurri nell’adagio delle ore.

Mentiranno ancora i giorni a dimezzare il passato
nello scordare del momento, in attesa dello sfiorire dei mesi
così come nella somma di un altro anno ancora.

[poi il buio raccoglierà i cocci e finalmente si potrà dormire].

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Nel sessantaduesimo giorno

  1. oddonemarina ha detto:

    variazioni di tempi, ma la chiusa no non così … ciao Rinaldo 🙂

    Piace a 1 persona

  2. tachimio ha detto:

    Un po’ triste questa tua veduta caro Rinaldo. Forse è quello che hai vissuto che ti offre questa interpretazione e il tirare le somme così. Ma penso mio caro che esserci arrivato , come me del resto, al sessantaduesimo giorno è un ottimo traguardo. Non solo, ma considera anche il fatto di come ci sei arrivato: scoprendoti grande poeta e scrittore. In questo scorgerei nella tua vita vissuta e in quella a te in più regalata, una tale bellezza da rimanerne folgorati. Ti abbraccio facendoti ancora gli auguri. Isabella

    Piace a 1 persona

  3. orofiorentino ha detto:

    Caro Rinaldo, hai scritto una vera meraviglia ma concordo con Tachimio. Sei un vero poeta. Il poeta è sempre fondamentalmente triste ma la vita offre sempre tanto forse quello che non vorremmo ma se si guarda in un certo modo una luce si trova anche lì. Dai che 62 anni non sono nulla, avrai anni e anni da vivere e trovarne la bellezza…Auguri 🙂

    "Mi piace"

  4. jalesh ha detto:

    Io ti dico solo Meraviglioso e non so se sbaglio ma penso che sia il tuo compleanno.. se così fosse Buon Compleanno…e non pensare gli anni a venire…vivi l’attimo.Bisous Rinaldo

    "Mi piace"

  5. tinamannelli ha detto:

    Sono stupendi questi versi ma anche tanto tristi…sessantadue sono ancora pochi hai ancora una vita davanti a te e saranno anni belli perchè ci sarà sempre la poesia con te e il passato va ricordato col sorriso, la gioventù l’abbiamo vissuta ora viviamo serenamente tu l’autunno io l’inverno. Buon compleanno Rinaldo e ogni anno è una magnifica perla da aggiungere….cogli l’attimo. Un grande abbraccio ❤

    "Mi piace"

  6. Rosemary3 ha detto:

    Buon compleanno, Rinaldo! Vivi al meglio i tuoi anni felicemente raggiunti… Come sempre meravigliosi versi
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...