Cestino di parole

Nella notte che ti sorprende
solo il deserto parla
di antiche leggende
che neanche il vento ricorda

Il ramo spoglio di stagioni
nel racconto monotono
che si dissolve nel fumo delle sigarette
che colori possono le fragole?

Corrode anche la luna
l’inganno compiuto
delle ombre invisibili
le nubi avvelenano i pensieri

Torno a consolare le lacrime
che avanzano per scrivere
uno sfumato sorriso
per annaffiare questa poesia.

© Omar Arcobaleno

(foto web)

Questa voce è stata pubblicata in poesia. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Cestino di parole

  1. jalesh ha detto:

    Intensi e versi molto significativi. Complimenti bravissimo Omar bisous

    Piace a 1 persona

  2. oddonemarina ha detto:

    bellissimo un profumato sorriso

    Piace a 1 persona

  3. tinamannelli ha detto:

    Stupendi versi, sempre quella velatura malinconica. Molto intensi, bravissimo complimenti

    Piace a 1 persona

  4. orofiorentino ha detto:

    Bravissimo Omar, una poesia davvero splendida 🙂

    Piace a 1 persona

  5. Rosemary3 ha detto:

    Splendida chiusa per questi stupendi versi…
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...