Dopo la tempesta

La tempesta sradica, accoglie
spolpa e poi rende
ciò che non ha voluto
Mi scosse, e mi corse le vene il ribrezzo
brandelli fradici incolori
cercavano una spiaggia.

@ orofiorentino

 

Incipit “Mi scosse, e mi corse le vene il ribrezzo”
Tratto dalla poesia “Brivido” di Giovanni Pascoli

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Dopo la tempesta

  1. jalesh ha detto:

    Bellissima l’immagine che ci proponi per i tuoi versi appropirati ed ispirati dall’incipit di Giovanni Pascoli. Complimenti

    "Mi piace"

  2. oddonemarina ha detto:

    originale e poetica interpretazione dei tuoi versi su l’incipit di G. Pascoli

    "Mi piace"

  3. tachimio ha detto:

    Versi davvero stupendi. Non ti manca originalità. Brava Giovanna!!!

    "Mi piace"

  4. tinamannelli ha detto:

    Versi di forte intensità…quanta verità in essi. Inserimento perfetto dell’incipit del Pascoli. Complimenti

    "Mi piace"

  5. vikibaum ha detto:

    molto, molto bella oro!

    "Mi piace"

  6. Rosemary3 ha detto:

    Versi di sicuro impatto, supportati da un’immagine stupenda e pertinente…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...