Terremoto

L’urlo sepolto

scuote la terra.

Stridore di ferro e

gemiti di pietra

strozzano le grida di dolore

dei morti.

Nubi di polvere

spengono il triste sole

di coloro a cui non resta

che smuovere macerie.

Bambini senza più sorriso,

madri senza più lacrime,

padri senza più casa.

Tutto in pochi

secondi di morte,

nel buio della notte.

Questa voce è stata pubblicata in poesia, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Terremoto

  1. michelinafacciotto ha detto:

    Dà proprio l’idea dell’angoscia del momento

    "Mi piace"

  2. oddonemarina ha detto:

    purtroppo nel buio della notte che ghermisce….

    "Mi piace"

  3. jalesh ha detto:

    Dolorissima dedica di questa sciagura

    "Mi piace"

  4. orofiorentino ha detto:

    Una commovente dedica

    "Mi piace"

  5. tinamannelli ha detto:

    Sempre così… nella notte quando l’uomo è più fragile e senza difesa… Stupenda e toccante dedica. Complimenti

    "Mi piace"

  6. Rosemary3 ha detto:

    Versi che fedelmente rispecchiano la sofferenza e il dolore di questa sciagura…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...