Terremoto

L’urlo sepolto

scuote la terra.

Stridore di ferro e

gemiti di pietra

strozzano le grida di dolore

dei morti.

Nubi di polvere

spengono il triste sole

di coloro a cui non resta

che smuovere macerie.

Bambini senza più sorriso,

madri senza più lacrime,

padri senza più casa.

Tutto in pochi

secondi di morte,

nel buio della notte.

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in poesia, Senza categoria. Contrassegna il permalink.

6 risposte a Terremoto

  1. michelinafacciotto ha detto:

    Dà proprio l’idea dell’angoscia del momento

    "Mi piace"

  2. oddonemarina ha detto:

    purtroppo nel buio della notte che ghermisce….

    "Mi piace"

  3. jalesh ha detto:

    Dolorissima dedica di questa sciagura

    "Mi piace"

  4. orofiorentino ha detto:

    Una commovente dedica

    "Mi piace"

  5. tinamannelli ha detto:

    Sempre così… nella notte quando l’uomo è più fragile e senza difesa… Stupenda e toccante dedica. Complimenti

    "Mi piace"

  6. Rosemary3 ha detto:

    Versi che fedelmente rispecchiano la sofferenza e il dolore di questa sciagura…
    Ros

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...