Il Pinot Nero

Il Pinot Nero è fra le uve più antiche di cui si hanno notizie storiche e la sua terra di origine è molto probabilmente la Borgogna. Si ritiene che il Pinot Nero sia coltivato in Borgogna da oltre 2.000 anni, con molta probabilità era già presente nella regione prima delle invasioni da parte dei Romani. Già a quei tempi il Pinot Nero godeva di una certa notorietà e anche autori come Plinio il Vecchio e Columella lo hanno citato nelle loro opere. Il Pinot Nero è una varietà definita come geneticamente instabile, cioè che può mutare molto facilmente dando origine ad altre varietà. Si ritiene che esistano oltre 1.000 diverse varietà clonali appartenenti alla famiglia dei Pinot, di cui le più celebri sono Pinot Bianco, Pinot Grigio e Pinot Meunier, oramai considerate come delle varietà specifiche. La facilità di mutazione del Pinot Nero rappresenta un fattore critico per la sua coltivazione che si unisce alla necessità di un clima fresco capace di consentire una maturazione lenta. La coltivazione del Pinot Nero e la successiva produzione di vino rappresenta sempre una sfida.

Ha bisogno di un clima particolare. In Italia viene vinificato nell’area a Nord-Est e in particolare nell’Alto Adige, tuttavia buoni esempi si possono trovare anche in Toscana, in Umbria e nell’Oltrepò Pavese dove è vinificato anche in bianco.

bevi mio Bacco
nettare ti scivola
 in gola lieto

@ Orofiorentino

Quadro…Bacco fanciullo di Guido Reni

Pubblicità

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2016, metrica giapponese. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il Pinot Nero

  1. jalesh ha detto:

    Graditissimo vino completa dissertazione bellissima metrica. Complimenti

    "Mi piace"

  2. vikibaum ha detto:

    bel post oro…bacione

    "Mi piace"

  3. tinamannelli ha detto:

    Bello e interessante posto sul Pinot nero, stupendi i versi in metrica. Complimenti

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...