L’uomo dagli occhi di gatto 3


Dopo cena mi appresto a raccogliere tutto il mio campionario e sperare che la Signorina “Voglio tutto” mi acquisti una gioia cercando così di convincermi a corteggiarla. Ma Laura non sa che questa è la mia arma segreta: fare gli occhi dolci da gatto intimitido per poi arrivare ad ottenere il mio obiettivo e vendere un mio articolo.
Laura non è ancora arrivata ed è già in ritardo, ma so bene che questa è la tattica della bella Donna nel farsi aspettare e desiderare. Piazzo tutti i miei astucci chiusi ed aspetto. Mezz’ora di ritardo. Mi metto a leggere le ultime notizie sulle quotazioni dei diamanti e oro. Eccola che arriva, debbo dire niente male, molto affascinante, stretta in un corset attilatissimo, sfoggia un vestito in tafeta misto seta con una stoffa crespata sulla zona b.  Al suo passaggio gli occhi degli altri uomini che stanno nella saletta si fissano su di lei e mi guardano, come per dire di essere fortunato.
Convenevoli di prassi dopo qualche battuta galante e sguardo con i miei occhi da gatto, le propongo di ammirare i miei preziosi. Guarda attentamente ogni articolo e con uno sguardo dolce e ammiccante, non può fare altro che ribadire la bellezza dei miei articoli. Ma noto che ancora non siamo arrivati a quel gioiello che fa perdere la testa. Allora propongo un caffè e Laura acconsente. Mentre degustiamo il nostro caffè le porgo una barretta di Chocolat au lait Callebaut Frères e mi metto al dito uno smeraldo da mozza fiato. Un urletto di gioia e con mio grande piacere Laura tralascia la barretta di chocolat e mi sfila lo smeraldo. E’ fatta lo prova se lo lascia al dito e mi chiede il prezzo, ma capisco che in quel momento avrei potuto chiederle anche il doppio. Paga con solerzia soddisfatta mi porge la mano per un bacia mano. si è fatto tardi mi propone una colazione per l’indomani mattina e l’accompagno nella sua cabina mentre il mio aiutante rimette a posto tutto il mio campionario.

(continua)

Informazioni su jalesh

Jalesh (Signore protettore dell'acqua) La vita nasce dall'acqua è l'acqua è vita. Tutte le culture nella storia del nostro pianeta hanno attribuito all'acqua il più elevato valore simbolico e le hanno riconosciuto il ruolo centrale nella vita umana. Vitruvio sostiene che senza l’energia proveniente dai quattro elementi (aria-fuoco-terra-acqua) nulla può crescere e vivere; per questo una divina mens ne ha reso facile la reperibilità. L’acqua, in particolare, “est maxime necessaria et ad vitam et ad delectationes et ad usum cotidianum”, senza trascurare il fatto, dice Vitruvio, che è gratuita. Così essa non è mai una sola cosa: è fiume e mare, è dolce e salata, è nemica ed amica, è confine e infinito, è “principio e fine” dice Eraclito
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2016, racconto. Contrassegna il permalink.

6 risposte a L’uomo dagli occhi di gatto 3

  1. 65luna ha detto:

    “Urletto di gioia” e’ strepitoso!! 65Luna

    Piace a 1 persona

  2. oddonemarina ha detto:

    che mistero c’è dietro?…. ❤

    Piace a 1 persona

  3. Rosemary3 ha detto:

    Diventa sempre più coinvolgente scoprire il seguito…
    Ros

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...