Occhi di gatto 3

Dopo cena, tante chiacchere e qualche pettezolezzo. Si ritirò nella sua cabina, la cameriera l’aiutò a prepararsi per la notte. I suoi pensieri erano sempre per quegli occhi di gatto che ormai l’avevano conquistata. Con se stessa doveva ammettere però che tutto le dava un senso di ansia non solo di piacevole incanto. in quegl’occhi sembrava racchiudersi il paradiso e l’inferno. Una carezza e un pugno mortale. Come se leggesse l’anima, in un battito di ciglia, di chi incontrava. lei, abituata a giocare con i sentimenti dei suoi spasimanti, non ammetteva di trovarsi dell’altra parte del tavolo da gioco. Era lui che guidava la danza senza invitare a ballare.
Finì per addormentarsi tra un pensiero e l’altro. iniziarono i sogni: sconclusionati ma non tranquilli. Treni, valige: lei che perdeva tutto e solo lui la guidava per strade buie fino a ritrovare le sue cose esattamente dove le aveva messe. Un carosello di complicati movimenti, fatti di rumori fastidiosi che assomigliavano tanto al rotolare delle ruote sulle rotaie ma lei si vedeva in campagna nella casa di sua madre. Lui era lì, attento a tutto. Sua madre parlava ma non vedeva con chi. Cosa diceva? Non riusciva a sentire. Più si avvicinava e più le parole erano confuse. Lui la strattonò poi le disse: ” io so ma tu non devi sapere “.
Si svegliò fradicia di sudore, ansante e spaventata.
Si alzò, la notte era calma e chiara, il treno viaggiava con il suo ritmico dondolio.
Un’incubo, null’altro ma si ripromise di fare di tutto per conoscerlo, di farselo presentare da qualcuno il prima possibile. Forse addirittura domattina a colazione.
Quel sogno le dava la sensazione che non fosse solo attrazione per  quei begl’occhi, quel corpo statuario ma che ci fosse altro. Qualcosa che andava oltre la sua possibilità di comprensione razionale. Nascose il viso sotto le lenzuola ma lasciò la luce accesa.
Mancava poco all’alba.

Continua…

@ orofiorentino

Pubblicità

Informazioni su orofiorentino

HO 69 ANNI, AMO LA POESIA, LEGGERE, SCRIVERE, VIAGGIARE E TANTE...TANTE ALTRE COSE
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2016, racconto. Contrassegna il permalink.

3 risposte a Occhi di gatto 3

  1. Rosemary3 ha detto:

    Riesce sempre di più ad avvincere questo tuo racconto, molto bello tra l’altro: si attende con ansia il seguito…
    Ros

    "Mi piace"

  2. jalesh ha detto:

    Una donna capricciosa che vuole tutto ciò che vede…interessante…vediamo se l’uomo dagli occhi di gatto cede….aspetto il seguito

    "Mi piace"

  3. tinamannelli ha detto:

    Avvincente…aspetto il seguito…Bravissima

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...