Nettare degli dei

bianco calice
armonia di profumi
nero d’Avola
Ma.Vi

La leggenda narra che la vite germogliò, per la prima volta, proprio in Sicilia dalle lacrime di Dionisio, assetato. Nacque così quel nettare che l’antico nume donò agli uomini, per confortarli dalle fatiche, così come agli Dei, per allietare i loro sensi. Passiti, moscati, malvasie, ma anche Nero d’Avola.
Per anni questo vino fu usato solo per aiutare vini più leggeri, veniva usato per tagliare, poi meno male si sono resi conto che quel vino era qualcosa di speciale. Da questo vitigno rosso, nasce il principe di tutti i vini siciliani. Conosciuto in tutto il mondo. È un vino da gustare con tutti i sensi, a partire dalla vista, facendosi affascinare dalla brillantezza
e dal suo caldo colore rosso rubino: Un bicchiere di cristallo, due dita di nettare rosso, una comoda poltrona, in una calda serata siciliana, dove la brezza marina, la sera porta l’anima del mare fin dentro la città. Un cielo stellato e i nostri profumi, di aranci e di limoni, di zagare ma anche di pesce fritto. Aromi e profumi dimenticati…ma li ritroviamo tutti in quel bicchiere di nero d’Avola, profumi che ci riportano alla natura e il gusto di una vera prelibatezza che giustamente è stata chiamata nettare degli dei.
Rosso rubino, con riflessi granato, un profumo di frutti maturi, iris e spezie. La bottiglia va stappata un po prima di gustare il vino, da preferire calice ampio e trasparente
Sapore possente, rotondo forte personalità con una sensazione di legno. Può avere anche un fruttato di marasca e lampone, spezie e vaniglia. Il tutto dipende sopratutto dalle zone in cui cresce la vite. La parte orientale della Sicilia, da un Nero d’Avola più prezioso. E alzando il calice brindo alla Sicilia, ai suoi vini e alle sue estati spettacolari…

Ma.Vi

Immagine     http://www.wineislove.it-     Immagine decorare.sitey.me

Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2016, metrica giapponese, post guidato. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Nettare degli dei

  1. jalesh ha detto:

    Ottimo vino bellissima metrica interessante dissertazione. Perfetta iniziativa estiva.

    Piace a 1 persona

  2. Rosemary3 ha detto:

    Ottimo nettare di Bacco, quello prodotto vicino casa mia ad Avola, precisamente in provincia di Siracusa: ottima la metrica a supporto di queste interessanti notizie…
    Ros

    Piace a 1 persona

  3. orofiorentino ha detto:

    Deve essere un paese molto bello, ottimo il vino…bravissima cara

    Piace a 1 persona

  4. vikibaum ha detto:

    bel post tina, il nero d’avola ha un profumo unico…mi accontento di quello, sono astemia..la sicilia è terra di grandi vini

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...