La nivarata

giro-granite_-www-mimmorapisarda-it_

In questi giorni ad Acireale c’è stato il Festival della “nivarata” la granita fresca, gustosa e genuina che di più non si può. Il ghiaccio viene tritato finemente e poi succo di limoni, mandarini, arance, lamponi e di gelsi. La si gusta al cucchiaio accompagnandola con piccoli bocconi di brioche possibilmente ancora tiepida e col famoso “tuppo”. In Sicilia la granita è una istituzione, non c’è città o paese che non la prepari.  Se fa tanto caldo la si può gustare con la cannuccia. Vi chiederete perchè “nivarata”. Una volta non esisteva il ghiaccio industriale, per cui nell’inverno degli uomini, chiamati appunto nivaroli, salivano sull’Etna o sui Peloritani o Nebrodi e prendevano la neve che portavano in grotte dove veniva conservata avvolta in paglia, oppure venivano scavate delle buche dette “neviere”, le buche poi erano ricoperte di cenere lavica. In estate quando si faceva sentire il caldo veniva presa e confezionata in “balle” ricoperte di felci e paglia e  portate nelle città e paesi a dorso di mulo o con carretti. Le famiglie nobili avevano i loro nivaroli e le loro niviere, fino al primo novecento la granita veniva fatta a mano e decisamente bio. La si può ancora oggi preparare a casa, semplice ma ci vuole un poco di pazienza. Io la faccio
sempre quando aspetto gente la sera. Bisogna decidere il gusto: per la mattina è ottima quella al limone o agrume in genere, per un dopo pranzo ottima quella alla mandorla, per la sera quella al caffè e magari con un bel ricciolo di panna. Il procedimento è facile per un litro d’acqua 400 grammi di zucchero. Mettere l’acqua con lo zucchero sul fuoco, fare sciogliere creando così lo sciroppo, fare raffreddare e aggiungere 500 ml di succo di limone o altro agrume. Versare il tutto in una ciotola e mettere in frizer. Aspettare un’ora e mescolare. Fare così ogni mezz’ora. Avrete una granita cremosa e gustosa e sbalordirete i vostri amici. Se volete farla al caffè preparate 500 ml di caffè forte, 100 gr di zucchero in 50ml di acqua calda. Mescolare il tutto e poi procedere come per la granita di limone. Ottima con un bel ricciolo di panna, anche questa potete preparala a casa.Vi consiglio di usare la frusta per mescolarla, così il così il liquido ghiaccerà ma resterà morbido Provatela perchè nelle serate calde d’estate è un vero piacere e soprattutto non manchi mai la brioche col piripicchio, come lo chiamo io. E buona estate a tutti

Ma.Vi

Immagine plus.ggogle.com

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in Iniziativa estiva 2016, post guidato. Contrassegna il permalink.

17 risposte a La nivarata

  1. Rosemary3 ha detto:

    Ottimo post guidato, Tina: giochiamo in casa, noi due… 🙂
    Ros

    Piace a 1 persona

  2. orofiorentino ha detto:

    Con questo tuo splendido post per l’iniziativa estiva, ho imparato un sacco di cose. Che bello questo raccontare mi affascina, bravissima 🙂

    Piace a 1 persona

  3. mondidascoprire ha detto:

    Bellissima!
    Che buone le granite!

    Piace a 1 persona

  4. jalesh ha detto:

    Uno stupendo racconto che narra cose che non sapevo che per fare la granita ci volesse tutta questa fatica allora. Bravissima una pagina per le inizative estive bellissima

    Piace a 1 persona

  5. vikibaum ha detto:

    slurp tina…che bontà, da leccarsi le orecchie! ciauuu

    Piace a 1 persona

  6. 65luna ha detto:

    La proverò certamente! 65 Luna

    Piace a 1 persona

  7. vikibaum ha detto:

    L’ha ribloggato su tramineraromaticoe ha commentato:

    ti porto da me tina…la nivarata è un omaggio che faccio a quella bellissima isola che con mio padre visitai da ragazzina per la prima volta…allora ero nomade. Poi ci sono tornata …con calma. E’ una magnifica sfortunata terra, eppure così ricca di storia, di Are e di piatti golosissimi!

    Piace a 1 persona

  8. tachimio ha detto:

    Grande Tina. Post eccellente e ” gustosissimo”. Conosco Acireale e apprezzo da sempre una buona granita con brioche ( gustata in un bar proprio ad Acireale )

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...