L’umile destino

Splendido scatto di Zivago.

 

Fugace il tempo danza tra le pietre dove
l’antica arte soffia e trasuda eleganza
mentre dall’alto vigila rugoso di pensieri

 

l’umile albero che da secoli manda preghiere.
Muto ascolta le grida, i pianti, sorridendo
all’impudente vita: leggiadra e spensierata

 

attraverso vicoli e statue, tutto passa lento
tra il vociare dei passanti sorpresi e ammirati
da tanta bellezza; guardingo ti sporgi e sogni.

 

Chiara

Pubblicità

Informazioni su chiaramarinoni

amo la musica, leggere e scrivere poesia. Ho un cane di nome yuma, sono sposata ho due figli, Non amo la falsità, l'ipocrisia. Amo vivere coi sogni
Questa voce è stata pubblicata in click interpretativo, poesia. Contrassegna il permalink.

4 risposte a L’umile destino

  1. 65luna ha detto:

    Eleganti i tuoi versi Chiara, complimenti.65Luna

    "Mi piace"

  2. tinamannelli ha detto:

    Stupenda composizione, bellissima la tua visione dello scatto di Zivago42. Complimenti

    "Mi piace"

  3. jalesh ha detto:

    Splendidi versi ispirati dallo splendido scatto di Zivago. Complimenti

    "Mi piace"

  4. zivago42 ha detto:

    Se fossi altrettanto bravo a scrivere avrei usato queste stesse parole osservando quel panorama da quella collina..

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...