Ucciso nel fango

Indifeso ed indifendibile
spoglio di armi e di armatura
nel fango ucciso da Ettore
giace Patroclo
Solo la sua carcassa al crepuscolo
Menelao porta via
Urla l’anima mentre scende nell’Ade

(C) Trilce Marsh Vázquez.

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in click interpretativo, poesia. Contrassegna il permalink.

12 risposte a Ucciso nel fango

  1. 65luna ha detto:

    Versi molto intensi, sempre grandiosa Trilce! 65Luna

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Interpretazione mitologica ad hoc per lo scatto intenso e bellissimo di Tiferett. Credo proprio che sia la statua che riguarda la morte di Patrocolo. Complimentissimi

    Piace a 1 persona

  3. tinamannelli ha detto:

    Non avevo dubbi…sei fantastica, sei attenta, sei bravissima. Stupenda la tua visione dello scatto di Tiferett. Complimenti

    Piace a 1 persona

  4. Tiferett ha detto:

    Anche qui… Bravissima, stupenda interpretazione del mio scatto

    Piace a 1 persona

  5. oddonemarina ha detto:

    Versi forti e decisi … complimenti

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...