La caccia

Sono i tuoi occhi di brace quando il tuo sguardo si fa vivido e abbraccia il giorno nel passo percorso. Taccia confusa nella caccia la tromba del richiamo, lungo il latrare dei cani mentre il meriggio sfuma. In preda all’accidia del giorno, sulla veranda del cottage, scorri distratta la pagina culturale del The Guardian, disinvolta nel tuo lento agire. Tu stai con la volpe. Provi piacere nel pensare che domani sarai a Dover, sulla scogliera, a osservare quel mare che solleva spruzzi come un cavallo storno. Mira laggiù, oltre la collina, la muta ritorna è l’ora del rientro, il giorno volge all’imbrunire. Domani sarà festa.

immagine del web

Pubblicità
Questa voce è stata pubblicata in post guidato, racconto. Contrassegna il permalink.

5 risposte a La caccia

  1. tachimio ha detto:

    Splendido quadro ”londinese” originale nell’esposizione. Bravo Rinaldo. Isabella

    Piace a 1 persona

  2. jalesh ha detto:

    Una bella battuta di caccia descritta sempre in modo originale e particolare come sai sempre scrivere tu, carissimo Rinaldo. Bravissimo

    Piace a 1 persona

  3. oddonemarina ha detto:

    uno splendido pomeriggio nella campagna Inglese, con la volpe nascosta nel cottage… ideona

    "Mi piace"

  4. orofiorentino ha detto:

    La caccia alla volpe che tanto appassiona gli inglesi. Un pensiero splendido e intenso. Bravissimo 🙂

    "Mi piace"

  5. tinamannelli ha detto:

    Perfetto con inserimento magistrale delle parole proposte. Originale. Complimenti

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...