Nuova vita

opera di  Greuze  Il  castigo  del  figlio  scapestrato  -Louvre

Volti
contratti
in  una  smorfia
di  dolore :
la  perdita
non   è  mai
cosa  facile.
Eppure,
come  inganna
l’apparenza,
tutto
sembra
finire
con  la  morte.
Ma
è
superando
il  varco
che  comincia
invece
la  vera  vita.
Suvvia,
sorridete,
egli
ormai,
riposa
in  pace.

Isabella  Scotti

Pubblicità

Informazioni su tachimio

Buongiorno a tutti. Sono Isabella l'autrice di ''Miscellanea- Visioni e palpiti del cuore-pensieri nascosti sotto forma di parole''.Sono una donna di 59 anni, sposata dal 1975 con due figli grandi: Chiara,ballerina professionista di danza contemporanea dedita oggi all'insegnamento , sposata, e Andrea, laureato in economia vicino a diventare dottore commercialista a tutti gli effetti. Mio marito ingegnere è oggi tranquillamente(si fa per dire) in pensione.Ho detto ''si fa per dire'' visto gli impegni che si è creato per non rimanere sempre a casa(vedi amici ect.) Insomma una bella famiglia con a carico anche un gatto un pò vecchiotto e ora con qualche problemino di salute.Ho scritto questo libro senza sapere di essere ''portatrice sana'' di parole che sono uscite così, per caso, ma che una volta fuori, non ho potuto più controllare. Ora spero che qualcuno di voi possa essere interessato alla sua lettura.Posso solo dire che mia figlia con la sua vita di artista, ha senz'altro influenzato un pò la mia nel farmi apprezzare, attraverso la danza, l'arte e in generale il ''bello'' che si trova in ogni forma espressiva(retaggio anche della mia cultura classica).Con questo spero siate in tanti a leggere il libro.A presto Isabella
Questa voce è stata pubblicata in poesia, post guidato. Contrassegna il permalink.

15 risposte a Nuova vita

  1. jalesh ha detto:

    Non è facile sorridere quando si perde qualcuno di caro e la tua interpretazione del famoso dipinto di Greuze è bellissima. Per la chiusa mostro qualche perplessità, mi auguro che sia come tu dici, ma la certezza non ce l’abbiamo. Per cui dobbiamo solo credere ed avere moltissima fede. Complimenti

    Piace a 1 persona

    • tachimio ha detto:

      Infatti è questa l’interpretazione che ho voluto dare scrivendo quello che ho scritto. Senza fede non si potrebbe interpretare mai con un sorriso la morte di una persona cara. Credere nella Resurrezione di ciascuno penso sia il nocciolo della questione. Sono convinta che rivedrò un giorno mio padre. Se non avessi tale convinzione, la vita sarebbe inutile. Ma è un mio personale convincimento.Grazie cara jalesh.Bisous. Isabella

      Piace a 1 persona

      • jalesh ha detto:

        Carissima spero tu non ti sia offesa. Anche io spero un giorno rivedere mio figlio. Ma a volte dubito della mia fede e cado nello sprofondo. Era giovane, intelligente, forte e aveva il mondo nelle mani…ma….non continuo perchè gli occhi mi si sono arrossati. Bisous

        Piace a 1 persona

      • tachimio ha detto:

        Offesa? Ma scherzi? Anzi. Anch’io cara jalesh ho subito molti anni fa una perdita: quella di mio padre. Aveva 62 anni e la sua dipartita improvvisa fu devastante per me. Eppure fu la preghiera e il raccontare di lui a chi incontravo che mi fece a poco a poco sorridere. La certezza di saperlo in un mondo migliore mi fece bene fino a raggiungere quella serenità che credevo ormai compromessa. Ecco perchè ho voluto concludere la mia composizione con quel suggerimento. Non mi offendo quasi mai cara jalesh, figurati qui dove si parla di poesia. Tuo figlio non ti ha lasciata, è solo un pò più in là di dove ti trovi ora. E lo rivedrai.Un abbraccio. Isabella

        Piace a 1 persona

      • jalesh ha detto:

        "Mi piace"

  2. orofiorentino ha detto:

    Concordo con Jalesh ma poi la vita continua. Brava ottimi versi

    Piace a 2 people

  3. 65luna ha detto:

    Bella composizione poetica. 65Luna

    Piace a 1 persona

  4. tinamannelli ha detto:

    Molto bella….io credo che se ne va solo un corpo ma lo spirito,”l’io” ci resta sempre vicino. Stupenda interpretazione del dipinto di Greuze. Complimenti

    Piace a 1 persona

  5. Rosemary3 ha detto:

    Un’interpretazione del dipinto di Greuze davvero intensa…
    Ros

    "Mi piace"

  6. Bella poesia brava come sempre… in quanto al sorridere lo trovo umanamente molto difficile…un grande abbraccio ❤

    Piace a 1 persona

    • tachimio ha detto:

      Basta cominciare , certo dopo un pò magari. Però la serenità dopo si raggiunge. L’ho sperimentato dopo aver perso papà. Perdita per me destabilizzante. Ma la fede mi ha aiutata. un bacione cara Franca. Isabella Ps Grazie

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...